Simone Inzaghi è pronto a lasciare Roma: i possibili sostituti

inzaghi conferenza stampa
Simone Inzaghi (Getty Images)

Inzaghi e Lotito devono ancora incontrarsi per definire i dettagli di un eventuale rinnovo di contratto, ma non è escluso un addio dell’allenatore.

Il periodo di pausa per le nazionali arriva in un momento utile a molte squadre e la Lazio fa sicuramente parte del lotto. Nel corso della prossima settimana potrebbe finalmente presentarsi l’occasione per Simone Inzaghi e Claudio Lotito, allenatore e presidente, di confrontarsi riguardo alla situazione contrattuale del mister piacentino.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Da mesi non si trova una soluzione che accontenti entrambe le parti, in disaccordo su alcuni dettagli, come i bonus. È possibile però che non sia questo l’unico motivo del mancato accordo. Simone Inzaghi potrebbe essere, presupponendo la veridicità di alcune indiscrezioni, il sostituto alla Juventus di Andrea Pirlo, che naviga ormai in acque tempestose dopo la sconfitta con il Benevento, giunta dopo l’eliminazione in Champions League subita per mano del Porto.

gennaro gattuso
Gennaro Gattuso, candidato alla panchina della Lazio in caso di mancato rinnovo di Inzaghi (Getty Images)

Dopo 3 anni Inzaghi sembra pronto ad andare avanti

Qualunque sia l’effettiva ragione, il rischio per i tifosi della Lazio è che Inzaghi non sia il loro allenatore a partire dalla prossima stagione, dopo aver guidato per 3 anni la prima squadra biancoceleste con risultati che ne hanno fatto un vero e proprio beniamino dei sostenitori della squadra romana. La proposta di Lotito è stata posta sul tavolo mesi fa, è probabile che il presidente si aspetti una risposta chiara sulla volontà del mister in tempi brevi.

LEGGI ANCHE >>> Napoli, il rinnovo che è sinonimo di cessione

In caso di partenza dell’ex attaccante e bandiera laziale, sono già stati presi in considerazione una serie di nomi per la sostituzione. Nomi intriganti, allenatori di talento che potrebbero proseguire sulla strada tracciata dal loro eventuale predecessore. Il primo (o uno dei primi) sulla lista sembra essere Gennaro Gattuso, tutto fuorchè sicuro di restare a Napoli al termine della stagione e già seguito dalla Lazio prima di muoversi alla corte di De Laurentiis. Un’altra opzione, meno probabile ma non meno attraente, è l’arrivo di Ivan Juric, oggi allenatore dell’Hellas Verona, senza dubbio una delle migliori sorprese di questa annata di Serie A.