Insigne-Napoli, possibile il clamoroso addio in estate

Insigne
Lorenzo Insigne (Getty Images)

Insigne va in scadenza nel 2022 e il rinnovo col Napoli non è scontato. Ampia la distanza tra richiesta e offerta: sarà addio a fine anno?

Il capitano e uomo simbolo del Napoli, Lorenzo Insigne, andrà a scadenza tra poco più di un anno e, secondo quanto riportato da ‘Sport Mediaset’, il rinnovo di contratto non sarebbe affatto una questione scontata.

Insigne, infatti, guadagna attualmente 4.5 milioni di euro l’anno, meno di Koulibaly (che potrebbe anche finire sul mercato) e quanto altri top player, come Osimhen, Lozano e Mertens. Per prolungare il suo accordo con gli azzurri, Lorenzo il Magnifico chiederebbe almeno di mantenere la stessa cifra, più qualche bonus aggiuntivo.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

De Laurentiis
Aurelio De Laurentiis (Getty Images)

Insigne, respinta l’offerta di rinnovo di ADL: troppo bassa

Da parte sua, Aurelio De Laurentiis vorrebbe invece provare ad abbassare le spese del club in risposta alla grave crisi da Covid. Perciò, per quanto riguarda i rinnovi, il patron azzurro starebbe pensando a condizioni meno gravose per la società.

Nel caso di specie, ADL avrebbe proposto a Insigne un contratto lungo (5 anni) ma a 3 milioni a stagione, una cifra considerevolmente inferiore rispetto a quella percepita ora dal capitano. Che non l’avrebbe presa benissimo.

LEGGI ANCHE>>> Hamsik e Jorginho scatenati: “Ecco cosa farà il Napoli”

La questione tornerà per forza di cose di moda in estate quando il Napoli vorrà definire l’argomento per non ritrovarsi a gestire altri casi scottanti come quelli di Milik (risolto in qualche modo a gennaio con la cessione al Marsiglia), Maksimovic e Hysaj. Dunque le ipotesi sono due: rinnovo o cessione.

E, ora come ora, l’addio non va affatto considerato un’ipotesi da scartare.