Ultim’ora: ridotta la squalifica, Rebic ci sarà con la Sampdoria

rebic napoli
Ante Rebic (Getty Images)

Ante Rebic era stato squalificato per 2 giornate a causa di una frase ingiuriosa rivolta all’arbitro Pasqua durante Milan-Napoli.

L’ultimo scontro diretto di campionato giocato dal Milan, perso a San Siro contro il Napoli, aveva portato in dote ai rossoneri solo polemiche e una squalifica per rosso diretto.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Il destinatario del cartellino, l’attaccante croato Ante Rebic, si era macchiato della colpa di essersi rivolto in maniera inappropriata all’arbitro dell’incontro, il signor Pasqua. “Sei scarso”, avrebbe detto il milanista al direttore di gara al 92′ minuto, evidentemente preso dalla frustrazione di una partita che stava sfuggendo di mano dopo la rete di Politano (decisiva per l’1-0 finale).

Le giornate comminate a Rebic erano inizialmente due

paolo maldini
Paolo Maldini (Getty Images)

Il Giudice Sportivo aveva ritenuto consona una squalifica di 2 giornate per il giocatore, decisione esagerata stando al parere del Milan, prodigatosi nel presentare un immediato ricorso. Il verdetto era atteso per oggi, la speranza quella di vedere la squalifica ridotta ad una sola giornata, in modo tale da avere a disposizione Rebic, che già ha saltato la partita giocata e vinta contro la Fiorentina, per la sfida di San Siro contro la Sampdoria.

LEGGI ANCHE >>> L’Inter è ad un passo dal colpo grosso: arrivano le conferme

Ebbene il finale della storia è lieto, almeno per i rossoneri, in quanto il ricorso è stato accolto, le due giornate ridotte ad una (più ammenda di 15.000 €) e il giocatore sarà quindi arruolabile per affrontare i blucerchiati, o meglio, dipenderà da lui: il ventisettenne di Spalato è attualmente alle prese con il riacutizzarsi dell’infiammazione al muscolo dell’anca destra, infortunio che già lo ha costretto ai box nel corso della stagione. La sua presenza dipende quindi dalla condizione fisica, pare comunque esserci ottimismo in casa Milan.