Gli stadi italiani riapriranno con un’app: “Oltre 25mila all’Olimpico”

Europei app stadi Mitiga
Olimpico (Getty Images)

La Figc sta pensando a Mitiga, un’applicazione per gestire il ritorno dei tifosi negli stadi in vista dei prossimi Europei.

La Uefa, entro il 7 aprile, vuole dagli Stati che partecipano al progetto di Europeo itinerante la garanzia sui tifosi negli stadi a giugno. L’Italia dovrà garantire di poter ripopolare gli spalti dell’Olimpico se non vuole perdere le partite di questa competizione.

La Figc sta lavorando sugli strumenti adatti per raggiungere quest’obiettivo. Si pensa ad un’applicazione di nome Mitiga, che disciplinerebbe l’accesso a concerti, stadi, grandi eventi, discoteche.

Ne parla l’edizione odierna de “Il Messaggero”, lo scopo è consentire l’ingresso soltanto ai vaccinati oppure a coloro i quali si sono sottoposti ad un tampone o ad un test sierologico nelle 48 ore precedenti all’evento.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Mitiga tifosi spalti Europeo Olimpico
Stadio Olimpico (Getty Images)

La Figc pensa a più di venticinquemila persone all’Olimpico

La Figc ha già ottenuto l’ok di massima del Governo per il progetto dell’applicazione Mitiga e pensa di allargare ad una quota superiore ai venticinquemila spettatori per l’Olimpico. All’interno dello stadio ovviamente dovrebbe essere utilizzata la mascherina e garantito il distanziamento.

I tifosi possessori del biglietto dovranno scaricarla sul proprio device: un codice a barre, che garantisce l’anonimato e la privacy, certificherà il tampone negativo o che si è vaccinati. Per le quattro partite (Italia-Turchia l’11 giugno, poi Italia-Svizzera del 16, Italia-Galles del 20 e il quarto di finale del 3 luglio) in programma a Roma ci sono circa centomila biglietti venduti a persone che non hanno chiesto il rimborso, sarà necessaria la lotteria per decidere chi potrà entrare.

LEGGI ANCHE >>> In Inghilterra torna il pubblico negli stadi: ecco quando accadrà

Spetterà al comitato esecutivo della Uefa, in programma il 20 aprile, decidere sulle dodici città partecipanti. Nessuna si è tirata indietro finora, neanche Bilbao che sembrava la pià indecisa. Ogni Federazione fino al 28 aprile può comunicare l’eventuale aumento degli spettatori previsti.

L’Italia così progetta il ritorno dei tifosi sugli spalti per l’Europeo, in Inghilterra sono già avanti sotto quest’aspetto. I primi test ci saranno ad aprile, con le semifinali di Fa Cup tra Chelsea e Manchester City, Leicester e Southampton. Un altro appuntamento sarà la finale di Carabao Cup tra Tottenham e Manchester City in programma il 25 aprile.