L’ex Lazio che può diventare il nuovo allenatore della Roma

Paulo Fonseca
Fonseca (Getty Images)

Fonseca al capolinea, la Roma cerca un nuovo allenatore: nuovi contatti con il tecnico che ha un passato nella Lazio

Settimo posto in campionato, Champions lontana 5 punti e con lo spogliatoio che ribolle. La Roma si aggrappa all’Europa League per salvare la stagione. I giallorossi, unica formazione italiana ancora impegnata in campo internazionale, giovedì sono attesi dalla prima sfida contro l’Ajax, ma alla gara con i Lancieri non arrivano nel migliore dei modi. Il pareggio con il Sassuolo ha allontanato ancora di più l’obiettivo quarto posto, si vocifera di un confronto acceso tra tecnico e squadra.

In questo scenario si inseriscono le voci sul futuro di Paulo Fonseca e soprattutto sul suo sostituto. L’addio all’allenatore portoghese appare scontato ma non lo è la scelta del nuovo tecnico. Il ‘Corriere dello Sport’ fa il punto della situazione mettendo in prima linea un ex Lazio: Sergio Conceicao, in scadenza con il Porto e artefice dell’eliminazione della Juventus dalla Champions League.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Sergio Conceicao
Conceicao (Getty Images)

Roma, contatti con Conceicao: la risposta dell’allenatore

Come si legge sul quotidiano negli ultimi tempi i contatti tra Pinto e Conceicao sono stati frequenti. Il tecnico, che non sembra intenzionato a rinnovare con il Porto, avrebbe chiesto tempo alla società giallorossa, pur essendo attratto da un ritorno in Italia e soprattutto a Roma, dove da calciatore ha giocato con la Lazio.

LEGGI ANCHE >>> Chelsea, rissa in allenamento: tutta ‘colpa’ di un ex Roma

Il suo passato non lo frena, ma vuole decidere con la massima calma. Una richiesta accolta di buon grado dalla stessa Roma che continua il suo giro di orizzonte. Secondo il quotidiano romano, sarebbero state scartate le candidature di Allegri e Nagelsmann, resiste quella di Sarri che è pronto a dire sì al club capitolino. Altre opzioni sono quelle che portano a Gasperini e Juric. Ora però c’è l’Europa League e un finale di stagione che può ancora regalare sorprese.