Il costoso regalo che Douglas Costa può fare alla Juventus

Nedved e Paratici
Nedved e Paratici (Getty Images)

La Juventus vuole sfruttare Douglas Costa per ringiovanire la rosa: occhi su un 18enne con clausola da 40 milioni di euro

Douglas Costa non sarà riscattato dal Bayern Monaco. A fine stagione il brasiliano tornerà alla Juventus ma non per restarci. Non c’è il suo nome nei piani futuri della società bianconera che anzi ha voglia di cederlo al miglior offerente. Il problema è rappresentato dal fatto che, al momento, soltanto una squadra ha mostrato interesse: il Gremio. I brasiliano hanno lanciato più di un messaggio a Douglas Costa, vogliono il suo ritorno dopo essere stato il club dal quale è partita la sua carriera.

La Juventus però non vuole fare una minusvalenza e il brasiliano pesa a bilancio ancora 11 milioni di euro. Questa la cifra che la società italiana deve incassare per non chiudere un’operazione in perdita. Ma come, visto che i club brasiliani non navigano certo nell’oro? L’idea è di ripetere un’operazione stile Tevez: cedere Douglas Costa al Gremio, convertendo il denaro in opzioni per i giovani più prospettici del club brasiliano.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Douglas Costa
Douglas Costa (Getty Images)

Juventus, Douglas Costa chiave per Pedro Lucas

Come riportato da ‘TuttoSport’, il nome più attenzionato dalla Juventus è quello di Pedro Lucas, trequartista classe 2002 del Gremio. A 18 anni ha già esordito in prima squadra e il suo nome è finito nel mirino anche del Barcellona. Tre anni fa ha firmato il suo primo contratto da professionista, ancora in vigore, e inserito una clausola da 40 milioni di euro.

LEGGI ANCHE >>> Forse alla Juventus non conviene più

E’ lui il nome preferito dalla Juventus per essere inserito nell’affare Costa, anche se ottenere il via libera non sarà facile. I bianconeri potrebbero strappare un’opzione per battere la concorrenza. Altri nomi da considerare sono quelli di Vanderson, esterno difensivo, e Guilherme Azevedo, attaccante esterno.