Mondiali 2022, è ufficiale: colpaccio Rai

Logo Mondiali Qatar 2022
I Mondiali 2022 si svolgeranno in Qatar (GettyImages)

La Fifa annuncerà l’aggiudicazione in esclusiva dei diritti per tutte le 64 partite dei prossimi Mondiali: la Rai fa all-in

Secondo quanto anticipato dal ‘Sole 24 Ore’, la Fifa è pronta ad annunciare l’aggiudicazione in esclusiva dei diritti per tutte le 64 partite dei prossimi Mondiali in Qatar del 2022: per il territorio italiano toccherà alla Rai.

La Fifa, quindi, non assegnerà nulla ad Amazon e i diritti sarebbero andati tutti all’emittente pubblica.

Le offerte ricevute, apparivano, in un primo momento, allineate: la visibilità e la solidità hanno giocato a favore della proposta della tv di Viale Mazzini. La Rai avrà modo per decidere se sfruttare tutte le 64 partite dei prossimi Mondiali, gare che si giocheranno nel periodo pre-natalizio, redditizio in termini di raccolta pubblicitaria.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Il logo dei Mondiali in Qatar nel 2022
Logo Mondiali Qatar 2022 (Getty Images)

Mondiali 2022: la Rai si prende il Qatar

Tra qualche mese ci saranno le sublicenze, dove altri operatori potranno essere della parita: questo, però, solo dopo l’estate. “Alla Rai sono stati assegnati i diritti multipiattaforma per televisione, digitale e radio e fornirà una piattaforma di trasmissione estremamente forte per il torneo. La Rai, oltre a rendere disponibili in diretta sul territorio tutte le 64 partite, offrirà anche un’ampia programmazione di supporto, tra cui highlights e palinsesto. Almeno 28 partite del torneo, inclusa la partita di apertura, la finale ed entrambe le semifinali, verranno trasmesse sul canale di punta dell’emittente, Rai 1, soddisfacendo gli obiettivi della Fifa di fornire un’ampia visibilità per le sue competizioni”, ha scritto la Fifa in un comunicato.

LEGGI ANCHE >>> La Juventus ha blindato uno dei suoi talenti, arrivata l’ufficialità

“Si tratta di un grande successo – dice Marcello Foa, presidente della Rai –. Siamo arrivati a questo risultato grazie a una strategia negoziale portata avanti con abilità e coerenza. Riconquistiamo così il primato nella trasmissione di uno degli eventi più amati dagli italiani, che nella Nazionale si riconoscono anche nei momenti difficili”