Juventus, il rilancio di Kulusevski e il nuovo doppio ruolo

kulusevski in azione
Kulusevski (Getty Images)

Un gol per scacciare via le paure e una rinascita in vista del futuro. Kulusevski, dopo un rendimento a corrente alternata, è pronto a recitare una parte da protagonista in vista del finale di stagione

Kulusevski è pronto a ritagliarsi un ruolo da protagonista in vista del rush finale di stagione. Primo anno alla Juventus tra luci e ombre, complice anche un’alternanza di ruoli continua senza conferme totali. Ora spazio alla svolta tattica. La sensazione è che Pirlo sia passato ufficialmente al 4-4-2 in linea: due esterni offensivi di ruolo e doppio attaccante.

Kulusevski, nelle ultime due partite da esterno destro, ha confermato ciò che di buono aveva mostrato nella passata stagione con la maglia del Parma. Velocità, abilità nell’uno contro uno e presenza in zona gol. Un nuovo ruolo che potrebbe trovare anche una variante tattica da leggere tra le righe. Esterno destro, ma all’occorrenza anche trequartista. Infatti, come trapelato dall’ultima sfida contro il Genoa, Kulusevski, spesso, tagli il campo verso il centro per lasciare la corsia di destra a Cuadrado. Una sorta di mezz’ala-trequartista atipico, pronto a incidere anche in zona gol.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Kulusevski
Dejan Kulusevski (Getty Images)

Kulusevski, continuità da esterno destro in vista della prossima stagione

Il nuovo ruolo di Kulusevski, esterno destro di centrocampo, servirà a Pirlo per proiettarsi anche in vista della prossima stagione. Dopo alcune prove, tatticismi e variazioni di modulo, la sensazione è che l’esterno svedese possa rendere al meglio proprio in questa nuova posizione.

LEGGI ANCHE >>> Ora i club di serie A hanno il fiato sul collo di Dazn

Non è escluso che in futuro, lo stesso Kulusevski, possa occupare anche il ruolo di esterno offensivo nel tridente offensivo in caso di passaggio al 4-3-3. Questo dipenderà dai piani futuri della Juventus, partendo dalla possibile conferma di Pirlo, fino alle nuove strategie in chiave calciomercato.