L’annuncio di Gravina: l’Italia riapre gli stadi, c’è la data

gabriele gravina
Gabriele Gravina, presidente FIGC (Getty Images)

L’ipotesi della riapertura degli stadi a una percentuale di tifosi per la fine della stagione calcistica prende sempre più corpo, e ne ha parlato Gabriele Gravina dalla FIGC.

Per non perdere la candidatura ai prossimi Europei, l’Italia aprirà l’Olimpico al 25% della sua capienza per ospitare i tifosi, come richiesto dalla UEFA in qualità di requisito essenziale. Tutto ciò è possibile considerando la massima sicurezza nello svolgimento dell’evento ma anche grazie a un lento ma continuo miglioramento della situazione epidemiologica all’interno del paese. Lo slancio verso la riapertura generale spinge così Gabriele Gravina, numero uno della FIGC, a pensare ad ampliare la forbice e permettere a una percentuale di tifosi di assistere anche agli ultimi match stagionali.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

L’Italia verso la riapertura degli stadi, le parole di Gravina

Gabriele Gravina parla in FIGC
Gabriele Gravina, FIGC (GettyImages)

Dopo l’incontro con Valentina Vezzali, Sottosegretaria allo Sport, Gravina infatti ha dichiarato: “L’evento dell’11 giugno crea speranza ma anche opportunità. Ci sono buone possibilità per una riapertura generalizzata prima degli Europei. La Coppa Italia è una delle tante ipotesi insieme ad altri eventi che ci sono prima di giugno”.

LEGGI ANCHE >>> Si riduce lo stipendio pur di venire al Napoli

Il presidente della Federazione poi precisa: “Tutto è legato alla riapertura generale dei vari settori del paese. Il calcio ha dato una grande testimonianza con l’apertura dell’11 giugno. Tutti vogliamo ripartire, rispettando tempi e cadenze del Governo. Per quanto riguarda le vaccinazioni, rientriamo in quel gruppo di soggetti che devono essere vaccinati prima dell’Europeo. Ho avuto ieri un incontro con alcune autorità e abbiamo avuto rassicurazione in merito. Tutto il gruppo squadra della Nazionale dovrebbe rientrare tra i vaccinati insieme agli atleti per le Olimpiadi“.