Caro Agnelli, pronto a rimangiarti tutto?

Agnelli
Andrea Agnelli @GettiImages

Un anno fa Agnelli sollevò dubbi sulla legittimità dell’Atalanta di entrare in Champions: ora la Dea può buttar fuori la Juve

Forum del Financial Times Business of Football Summit, 5 marzo 2020. Prende la parola Andrea Agnelli, nell’ambito dei lavori tesi a capire come far evolvere il calcio. Lungo discorso, articolato, con un passaggio dedicato all’Atalanta. Questo: “I bergamaschi con una grande prestazione sportiva hanno avuto accesso diretto alla Champions. Giusto o meno, penso poi alla Roma, che ha contribuito negli ultimi anni a mantenere il ranking dell’Italia, ha avuto una brutta stagione ed è fuori. Bisogna proteggere gli investimenti”.

Un anno fa, mentre la Juventus combatteva solo con la Lazio per conquistare il nono scudetto di fila, le parole di Agnelli suscitarono qualche polemica, anche con una stizzita per quello che è stato definito un atteggiamento anche elitario da parte del patron bianconero.

Apparivano, però, parole pronunciate da chi incarnava una sorta di invincibilità, di forza non smussabile, di una potenza stile quella del Real Madrid. Questa stagione, dimostra, che questo potere non c’è. Che Agnelli è fallibile, che la Juventus è fallibile, che nessuno nel calcio può sentenziare chi è giusto che ci vada in Champions e chi no. Perché è calcio, ranking e investimenti sono solo una parte (della quale non vogliamo disconoscere l’importanza) di questo meraviglioso sport.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

gian piero gasperini
Gian Piero Gasperini, allenatore dell’Atalanta (Getty Images)

Agnelli, ora parla il campo, non il ranking: attento all’Atalanta

Il destino, si sa, è beffardo: nell’anno in cui Agnelli sbaglia (alzi la mano o scriva un commento chi pensa il contrario) la scelta dell’allenatore, può trovarsi fuori dalla Champions per una sconfitta proprio in casa dell’Atalanta. Un anno e pochi giorni dopo, potrebbe arrivare il piatto della vendetta. Che va servito ghiacciato, così come restano i commercialisti di tutto il mondo dopo aver visto il bilancio a tinte bianconere.

LEGGI ANCHE >>> Il Milan sta preparando uno ‘scippo’ all’Inter

L’Atalanta che spiana la strada ad un’annata senza Champions per la Juventus: una lezioncina per chi, come Agnelli, è stato bacchettato dai principali quotidiani inglesi per chiedere con forza una Super Lega che tuteli gli investimenti. Il calcio è già una volgare plutocrazia, certe affermazioni vorrebbero anche uno scudo legale per questa plutocrazia.

Ben venga chi dice no. Trovi spazio chi spera che il football possa popolarsi di storie come quella del Leicester. Dobbiamo tutti sperare di a vedere l’Atalanta in Champions (se gioca così bene…), che si possa immaginare che il Napoli, la Fiorentina o la Roma, ad esempio, possano vincere tre scudetti nei prossimi tre anni. Il calcio non è solo ranking e investimenti: a Bergamo, domenica pomeriggio, potrebbe arrivare un bruciante insegnamento per chi è abituato a mettersi dietro la cattedra e spiegare il mondo come va.