Serie A, attenta: lo Shakhtar vuole rubarti il migliore

Conte e De Zerbi
Conte e De Zerbi (Getty Images)

Lo Shakthar Donetsk vuole De Zerbi: notizia che turba le speranze di Napoli e Fiorentina che puntano al tecnico del Sassuolo

Secondo quanto riferito da ‘Sportmediaset.it’, lo Shakthar Donetsk è pronto ad affondare il colpo per Roberto De Zerbi. Il tecnico è in scadenza con il Sassuolo: al momento, i presupposti non sembrano tradursi in un rinnovo.

Sul tecnico ci sarebbero vari club del nostro campionato: lo Shakhtar Donetsk, però, ha già iniziato ad avviare i contatti con il tecnico bresciano.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

De Zerbi seduto in panchina
De Zerbi (Getty Images)

Shakhtar su De Zerbi: non facciamo ca***te

Su queste colonne, mi sono espresso con un articolo dopo Benevento-Sassuolo (per chi volesse, questo è il link), spiegando i motivi per cui ritengo De Zerbi il miglior tecnico italiano. Non cambio idea dopo pochi giorni: anzi. De Zerbi è moderno, efficace, divertente, spericolato, un po’ testardo, pronto ad innovare. Ha i suoi difetti, vero. Pensate, però, al bene del calcio italiano, alla sua crescita, alle sperimentazioni necessarie per migliorarsi. Ai modelli che servono per correggere, crescere, evolvere. Non pensate alla vostra squadra, pensate al nostro movimento calcistico. Uno come De Zerbi non va spedito in un altro campionato, va lasciato coltivare altrove la sua passione per il nostro sport.

Sono certo che il coro di no è ben maggiore a qualche sparuto sì: perché quelli che hanno paura del nuovo che avanza ci sono, anche in menti insospettabili.

LEGGI ANCHE >>> Caro Agnelli, pronto a rimangiarti tutto?

D’altronde, se il nostro campionato è il paradiso fiscale di stelle, ormai, cadenti (che restano decisive per la pochezza dell’evoluzione tecnica e fisica) un motivo ci sarà. Conte darà uno scudetto all’Inter, zero al calcio italiano, ricavandone 12 milioni a stagione. In Premier hanno investito sugli allenatori: hanno i soldi, vero, ma hanno preso anche le migliori menti da altri paesi e non si lasciano scappare i loro tecnici.

Salvare De Zerbi dalla fuga all’estero è un obbligo quasi morale: Napoli, Fiorentina, Roma devono sbrigarsi, non perdersi in mille rivoli. Devono avere coraggio, anche turandosi le orecchie dinanzi ai profeti di facili sventure. Scrisse il grande poeta Guillaume Apollinaire: “Avvicinatevi all’orlo”, disse.
“Non possiamo,abbiamo paura”.
“Avvicinatevi all’orlo”.
“Non possiamo, cadremo giù”.
“Avvicinatevi all’orlo”.
Si avvicinarono… lui li spinse.
E volarono.

Basta paure, De Zerbi non ne ha. Il calcio italiano impari da lui.