La Juventus paga la clausola: niente da fare per il Milan

Paratici Nedved e Agnelli
Paratici Nedved e Agnelli (Getty Images)

La Juventus ha messo le mani su un esterno offensivo: accordo già trovato, i bianconeri pronti a pagare la clausola e battere il Milan

In bilico. Il futuro della Juventus è appeso alla qualificazione in Champions League. Da quella, al di là di quali saranno le conseguenze della vicenda Superlega, dipenderanno i progetti futuri del club. Allenatore e mercato saranno collegati alla partecipazione o meno alla prossima Champions: senza difficilmente Pirlo resterà sulla panchina bianconera, senza ancora più difficile sarà fare degli investimenti importanti per presente e futuro. Uno di questi sarebbe già stato deciso ma, appunto, serve il pass Champions per poterlo perfezionare.

Lo riferisce ‘Il Messaggero’ che parla di un Paratici che avrebbe già in pugno un acquisto per il prossimo anno. Il nome è quello di Khvicha Kvaratskhelia, 21 anni, attaccante esterno del Rubin Kazan. Un calciatore corteggiato da tempo dai bianconeri e finito nel mirino anche di Bayern Monaco e Milan.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Kvaratskhelia
Kvaratskhelia (Getty Images)

Juventus, bloccato Kvaratskhelia: 20 milioni

Secondo quanto riporta il quotidiano Paratici avrebbe già in pugno il 20enne georgiano. L’accordo con il Rubin Kazan prevede il pagamento dei 20 milioni della clausola rescissoria, ma soltanto in caso di qualificazione alla Champions League. Il giovane del Rubin Kazan è corteggiato da tempo anche da Bayern Monaco e il Milan, ma la Juventus avrebbe anticipato tutti con l’intesa con la società russa.

LEGGI ANCHE >>> “Il colpevole di tutto”: ora Pirlo è nel mirino

Classe 2000, esterno offensivo di piede mancino, è già uno dei pilastri della Nazionale georgiana. L’esordio è datato 7 giugno 2019, da allora sono otto le presenze, condite anche da tre gol. Gli ultimi due nelle ultime uscite della propria rappresentativa: nella sconfitta contro la Spagna e nel pareggio contro la Grecia di fine marzo. Per lui il futuro potrebbe essere in Italia: la Juventus lo ha in pugno, ma serve prima la Champions.