Morte Maradona, svolta in Argentina: la perizia incastra i medici

Bandiera con Maradona
Bandiera con Diego Armando Maradona (GettyImages)

Emergono dettagli inquietanti sulla morte di Diego Maradona. I risultati della perizia sulla scomparsa del campione argentino inchioderebbero i medici. 

La scomparsa di Maradona ha scosso il mondo del calcio ormai diversi mesi fa. Nonostante sia passato ormai tempo dalla tragica scomparsa del Pibe de Oro, restano ancora tanti dubbi su come il campione argentino sia arrivato al decesso. Soprattutto restano innumerevoli dubbi sulle modalità con le quali chi doveva assisterlo in ambito clinico, si è poi comportato nei fatti concreti. Non è un mistero che le indagini sulla morte di Diego vanno avanti ormai da mesi, eppure sembra possa essere arrivato un vero e proprio punto di svolta proprio in queste ore. Dall’Argentina, infatti, rimbalzano notizie molto forti su quella che è stata l’assistenza medica che si occupata di Maradona, ma soprattutto la sua fallace efficacia. Il tutto legato, evidentemente, ad un problema proprio gestionale del caso di Diego.

A finire nell’occhio del ciclone, o meglio ad essere letteralmente investiti da qui a breve, potrebbero essere Leopoldo Luque e Agustina Cosachov, i due medici che si occupavano di Maradona. Proprio in queste ore, infatti, sono emersi i risultati della perizia sulla morte di Diego. Questi vanno a complicare in maniera netta ed evidente queste due figure, che rischiano davvero grosso.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Lepoldo Luque con i giornalisti
Lepoldo Luque (GettyImages)

Morte Maradona, ora la perizia inchioda i medici

E cosi emergono dettagli inquietanti sulla scomparsa di Diego, che pongono l’attenzione proprio sulla poca accortezza che chi doveva riservargli cure mediche ha nei fatti utilizzato. Secondo i dati delle ultime perizie, infatti quelli di Maradona sono stati segnali che non sono stati colti, c’è stata dunque “imperizia“.

LEGGI ANCHE >>> “Gattuso alla Juventus”: il tecnico si prende la sua rivincita

Non solo. Sembra, infatti, che da parte dei medici ci sia stata vera e propria negligenza nell’affrontare la situazione clinica di Maradona. Indiscrezioni che arrivano dall’Argentina e che rischiano dei mettere concretamente nei guai proprio Lepoldo Luque. Proprio il medico, infatti, risulterebbe alla base di una mancanza di attenzione nel quadro clinico, visto che – si legge dai media argentini – non sarebbe stato minimamente a conoscenza del problema.

Il medico, insomma, rischia grosso. Fino addirittura ad omicidio colpo, come riportato dagli stessi media argentini. Le prossime settimane potrebbero emergere ulteriori dettagli, che andrebbero cosi ad inchiodare definitivamente Luque. Insomma, una “morte evitabile” quella di Maradona, sulla quale si continuerà a lavorare in termini medici e giudiziari.