Atalanta, due cessioni illustri per progettare il futuro

Festeggiamenti Atalanta
Atalanta (Getty Images)

Il calciomercato dell’Atalanta potrebbe puntare a due cessioni illustri per finanziare le prossime strategie in vista del futuro. Punto interrogativo sulle prossime strategie del reparto offensivo

Quali saranno le prossime strategie del calciomercato dell’Atalanta. Gasperini resterà sulla panchina nerazzurra soprattutto in caso di prossima qualificazione alla prossima Champions League. Il tecnico atalantino cercherà di progettare le mosse della Dea valutando anche possibili addii illustri. Ilicic potrebbe essere sacrificato dinanzi a un’offerta cash da circa 15-20 milioni di euro, cessione che consentirebbe alla Dea di mettere le mani su un nuovo attaccante di prospettiva e di potenziare anche il reparto difensivo in caso di addio a Romero.

Il centrale argentino, di fatto, piace particolarmente alla Juventus. Le due società potrebbero trovare l’accordo per il ritorno dell’ex Genoa in maglia bianconera (il difensore è attualmente in prestito alla Dea con riscatto in favore dei nerazzurri). Romero potrebbe sostituire Demiral, il quale potrebbe essere sacrificato dinanzi a un’offerta cash da 30 milioni di euro.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Zapata durante una fase di gioco
Duvan Zapata (Getty Images)

Calciomercato Atalanta, punto interrogativo anche per Muriel e Zapata

Non solo Ilicic e Romero, l’Atalanta potrebbe dire addio anche a uno tra Muriel e Zapata. Il primo piace particolarmente a Inter e Milan è ha una valutazione di circa 45-50 milioni di euro. Stesso discorso per Zapata, inseguito dalla Juventus, ma anche da diverse squadra di Premier League.

LEGGI ANCHE >>> Il Napoli vuole il difensore con gli occhiali

Ilicic, Muriel e Zapata: non è escluso che uno dei tre possa dire addio alla Dea a fine stagione. Da valutare anche un possibile doppio addio, bis di cessioni che potrebbe consentire all’Atalanta di guadagnare circa 70 milioni di euro. In chiave acquisti, invece, la Dea proverà a spingere il piede sull’acceleratore per un nuovo terzino destro, un nuovo centrale difensivo e, in caso di addio in attacco, partirà l’assalto a un nuovo centravanti.