Haaland, l’annuncio che scrive il futuro (e gela la Juve)

erling haaland
Erling Haaland (Getty Images)

Il direttore sportivo del Borussia Dortmund si espone sulla questione Haaland, dichiarando che resterà anche l’anno prossimo.

Sono moltissime le discussioni che coinvolgono Erling Braut Haaland da quando, nella stagione 18/19, quando vestiva la maglia del Salisburgo ed aveva solo 18 anni, è esploso come una bomba sul mondo del calcio, che da allora è rimasto stordito dal talento norvegese. I racconti e i gossip su quelle che potrebbero essere le sue squadre future sono continui.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Potenza fisica devastante, 1.94 m di velocità e forza, oltre alla voglia di primeggiare e di fare gol vista solamente nei grandi attaccanti del presente e del passato. Caratteristiche le sue che l’hanno trascinato presto nell’élite dello sport dove non ha affatto sfigurato: oggi, dopo una stagione al Borussia Dortmund caratterizzata da 25 reti in 26 partite di Bundesliga (per ora), a cui vanno aggiunti 10 gol segnati in Champions League in 8 partite, il suo valore di mercato supera nettamente i 100 milioni.

Nonostante la stagione deludente del Borussia, Haaland ha confermato i suoi numeri incredibili

Hans-Joachim Watzke
Il direttore sportivo del Borussia Dortmund, Hans Watzke (Getty Images)

Non male per un ventenne, ormai desiderato da tutti i top club, anche quelli (tanti) che non se lo possono permettere. Si è parlato nei mesi di un salto in avanti per Haaland, con voci che raccontavano di futuri trasferimenti al Real Madrid o al PSG, fino a quelle che lo indicavano come successore di CR7 all Juventus. Trattare con Raiola, suo procuratore, non è mai facile, se a questo aggiungi la solidità della società che ne detiene il cartellino ecco che acquisire i servizi della punta più calda nella scena mondiale diventa davvero complesso.

LEGGI ANCHE >>> Moratti consiglia il primo acquisto all’Inter

L’intervento del direttore sportivo del Borussia Dortmund, Hans-Joachim Watzke,  è solo l’ultimo tassello di una storia che è lontana dall’essere finita, ma di sicuro conferma che i tedeschi non intendono lasciarsi sottrarre uno dei più grandi talenti degli ultimi decenni senza lottare: “Resterà al Borussia Dortmund anche il prossimo anno“, ha dichiarato a ‘Sport1’. Che dite, proviamo ad interpretare?