I sette big che andranno via senza Champions

Cristiano Ronaldo sconsolato
Ronaldo (Getty Images)

La Champions Leagua è fondamentale anche per il calciomercato: sette big pronti all’addio alla Serie A senza qualificazione

Dentro o fuori e non è soltanto questione di campo. Le ultime quattro giornate di campionato decreteranno le tre squadre che accompagneranno l’Inter nella prossima Champions League. Cinque squadre per tre posti con almeno una cinquantina di milioni che ballano tra l’essere dentro e finire fuori dai primi quattro. Non un dettaglio indifferente perché gli introiti Champions decideranno anche le strategie sul mercato: senza alcuni big saranno costretti a fare le valigie, per scelta propria o per necessità del club.

Unisce le due ipotesi Cristiano Ronaldo: una Juventus in Europa League significherebbe una Juventus senza CR7. A quel punto la permanenza del portoghese sarebbe improponibile per le ambizioni del calciatore e per il bilancio della società. Ma non c’è solo Ronaldo (che potrebbe andare via anche con la qualificazione) a vedere il suo futuro legato al finale di campionato.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Donnarumma protesta
Donnarumma (Getty Images)

Sei calciatori oltre Ronaldo pronti all’addio senza Champions

Dalla Juventus alla Lazio, passando per Atalanta, Milan e Napoli, tutte appese alla Champions. I piani cambiano per i bergamaschi, ad esempio: senza la partecipazione alla massima competizione europea, uno tra Muriel e Zapata potrebbe salutare la squadra di Gasperini. Sarebbe certezza o quasi, invece, l’addio di Donnarumma: un altro anno senza Champions difficilmente aiuterebbe nella complicata trattativa per il rinnovo. A quel punto anche Calhanoglu potrebbe salutare il Milan.

LEGGI ANCHE >>> Cristiano Ronaldo ha deciso dove chiudere la sua carriera

A Napoli, invece, Koulibaly e Fabian Ruiz sono gli indiziati principali a fare le valigie. Senegalese e spagnolo potrebbero partire anche con la qualificazione, senza un addio diventerebbe quasi un obbligo. Ovviamente servirà l’offerta giusta come per Milinkovic-Savic. Il serbo della Lazio è pronto a fare il salto e, senza Champions, la cessione diventerebbe molto probabile. Il tempo di preparare le valigie però non è ancora arrivato: in cinque per tre posti e tutto ancora in ballo. Anche per il mercato…