Fernandes sorprende tutti: “Altro che protesta, vedevo l’Udinese”

bruno fernandes festeggia
Bruno Fernandes (Getty Images)

Il centrocampista del Manchester United ha raccontato come ha passato il pomeriggio durante le proteste dei tifosi.

La domenica di Manchester è stata infuocata, ma non per i motivi che tutti noi amanti del calcio ci saremmo aspettati. Il giorno del big match fra il Manchester United e il Liverpool si è trasformato in quello della clamorosa protesta dei tifosi dei Red Devils nei confronti di Glazer e la proprietà americana.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

I fan si sono riversati fuori dall’Old Trafford e sono riusciti infine ad entrare in campo, costringendo la Federazione inglese al rinvio della partita. Mentre fuori si scatenava “l’inferno rosso”, i giocatori della squadra di casa erano chiusi nelle proprie stanze, a passare il tempo in attesa di scoprire se avrebbero giocato.

proteste manchester liverpool
Un momento delle proteste avvenute domenica a Manchester (Getty Images)

Bruno Fernandes, oggi a Manchester, è un ex del campionato italiano

A proposito dell’episodio ha parlato Bruno Fernandes, forse il miglior giocatore di questo nuovo Manchester. Il portoghese è stato protagonista nelle ultime stagioni di un’ascesa verticale verso lo status di top player. Il centrocampista offensivo è allo stesso tempo il miglior marcatore ed il miglior uomo assist della sua squadra, una delle più blasonate del mondo, che ha trascinato sia in Europa che in Premier League con le sue deliziose giocate. Pensare al suo passato italiano, caratterizzato più da ombre che da luci, oggi fa molto strano. Ebbene si, qualcuno potrebbe non ricordarlo, ma il fenomeno Bruno Fernandes, titolarissimo della nazionale portoghese insieme a Cristiano Ronaldo, è stato una meteora all’Udinese.

LEGGI ANCHE >>> Ufficiale: la festa scudetto dell’Inter ha i posti contati

Riguardo ai fatti di domenica si è così espresso: “Ero nella mia stanza a guardare una partita perché l’Udinese giocava contro la Juventus. Non ho mai cercato di uscire, non so se qualcuno ci ha provato. Facevamo tutto quello che ci diceva il servizio di sicurezza”. Bruno Fernandes si è anche dichiarato dispiaciuto di non aver giocato, poiché il Manchester United veniva da una grande prestazione (con la Roma) ed era nelle migliori condizioni per affrontare la difficile gara contro il Liverpool.