Europa League, la cronaca di Roma-Manchester United 3-2

Manchester United e Roma in campo
Manchester United-Roma (Getty Images)

Alle 21 spazio alla gare di ritorno delle semifinali di Europa League. All’Olimpico scende in campo anche la Roma, impegnata contro il Manchester United. 

La Roma ha una stagione da salvare, ma è molto probabile che questo passaggio non sia concretizzabile attraverso l’Europa League. Il risultato maturato all’andata della semifinale ad Old Trafford, infatti, rappresenta un segnale abbastanza chiaro che non lascia grandi interpretazione su quello che potrà essere l’esito per la doppia sfida. Il 6-2 rifilato dal Manchester United ai giallorossi, infatti, è un dura punizione inflitta ad una squadra che evidentemente ha dimostrato di non saper reggere la pressione psicologica di un impegno comunque importante a livello internazionale.

Stasera, per la gara di ritorno, l’obiettivo è quello di mettere in campo una prestazione che possa quanto meno salvare la faccia di una squadra che ha bisogno di fiducia, soprattutto per il rush finale della stagione. Difficile pensare che la Roma possa ribaltare un risultato cosi duro e netto, anche se ovviamente ci proverà. Il tutto, però, dovrà fungere soprattutto da spinta per il campionato, dove i giallorossi al momento occupano il settimo posto, quello utile per la qualificazione alla Conference League. Il Sassuolo da dietro spinge, ed il pericolo è quello di perdere anche questa magra consolazione, con la Lazio ormai ben distaccata e dunque probabilmente prossima alla qualificazione alla prossima Europa League.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Roma-Manchester United, le probabili formazioni

ROMA (3-4-1-2): Mirante; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Pellegrini, Cristante, Bruno Peres; Mkhitaryan; Dzeko, Borja Mayoral. All. Fonseca

LEGGI ANCHE >>> I tre cuori in pena del fondamentale Juventus-Milan

MANCHESTER UNITED (4-2-3-1): De Gea; Wan-Bissaka, Bailly, Maguire, Telles; Matic, McTominay; Pogba, Bruno Fernandes, Rashford; Greenwood. All. Solskjaer