Juve, il duro sfogo di Ramsey sull’esperienza bianconera

Aaron Ramsey in campo
Aaron Ramsey (Getty Images)

Aaron Ramsey si è lasciato andare ad un duro sfogo. Il giocatore gallese ha parlato della sua esperienza alla Juve.

L’arrivo di Aaron Ramsey è Torino fu accolto con grande entusiasmo, per un giocatore che ha sempre attirato grande attenzione su di sé nel corso della sua carriera in Premier League. Sono passati ormai due anni dal suo passaggio in bianconero, ed è lo stesso giocatore che evidentemente si è concesso ad un bilancio che non è per nulla sereno ed esaltante.

Cosi come durante la precedente esperienza all’Arsenal, anche alla Juve il centrocampista gallese ha avuto diversi problemi di natura fisica. Proprio questi, spesso, l’hanno costretto a restare fuori dal campo.

Anche nel corso di questa stagione l’ex centrocampista dei gunners ha vissuto momento di difficoltà, che non gli hanno permesso di esprimersi al meglio delle sue possibilità. E’ evidentemente da questo che nasce la ‘frustrazione‘ emersa nel corso di una lunga intervista concessa dal giocatore bianconero ai microfoni di FourFourTwo.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Aaron Ramsey in campo
Aaron Ramsey (Getty Images)

Juve, il duro sfogo di Ramsey

Il centrocampista gallese, insomma, non si è tirato indietro nell’ammettere che c’è stato più di un problema. La sua esperienza in quel di Torino è stata indubbiamente condizionata da diversi problemi di natura fisica. Lo ha ammesso anche lui, lasciandosi andare ad un vero e proprio sfogo.

“Sono stati due anni piuttosto frustranti per me, mi sono fatto tanti piccoli infortuni e non sono riuscito a tornare in piena forma. È stato un periodo strano in generale: arrivare alla Juventus con un infortunio, cercando di riprendere la condizione, poi la pandemia e bisogna ricominciare da capo”, ha spiegato Aaron nel corso della sua intervista.

Leggi anche >>> Mourinho, cosa ne penseranno i tifosi dell’Inter di questa voce?

“È stato difficile ottenere una certa costanza, e questo ha avuto conseguenze per me non solo nella Juve, ma anche per la nazionale gallese”, ha precisato poi il giocatore toccando anche il delicato tema della nazionale.

Insomma, sul fatto che potesse andare meglio ci sono pochi dubbi. Da capire, adesso, se Ramsey avrà un’altra possibilità dal club o se le strade, da qui al prossimo agosto, si separeranno.