Inter, decisione ufficiale su Antonio Conte

Steven Zhang in tribuna insieme a Marotta e Zanetti durante la sfida con la Sampdoria
Zhang in tribuna (Getty Images)

Antonio Conte non si presenterà in conferenza stampa prima della partita dell’Inter contro la Roma: parlerà solo ai microfoni del club

L’Inter dopo lo scudetto… si blinda. I nerazzurri non vogliono far trapelare spifferi riguardo al futuro e dunque hanno scelto la strada del “no comment” per non dare adito ad insinuazioni. La società poco fa ha comunicato che il tecnico Antonio Conte non interverrà in conferenza stampa nella consueta presentazione pre match.

Quella che potrebbe sembrare un’abitudine in realtà cela ragioni più profonde. L’allenatore leccese, infatti, non ha mai parlato prima di una partita di campionato da quando si è seduto sulla panchina dell’Inter. Questa volta, tuttavia, come ha spiegato il portale “Calciomercato.it”, le motivazioni sarebbero di natura differente.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Antonio Conte alza la voce nell'ultima partita dell'Inter
Antonio Conte (Getty Images)

Inter, niente conferenza stampa per Conte: i nerazzurri scelgono il silenzio per non fare serpeggiare voci

Bocce cucite dunque in casa Inter prima della sfida contro la Roma nonostante il clima di festa di questi giorni e la spensieratezza che dovrebbe generare la vittoria del campionato dopo un lungo periodo di astinenza.
In realtà, non sarà un silenzio totale in quanto, come chiarito dalla società del presidente Zhang, Antonio Conte interverrà ai microfoni dei ufficiali dell’Inter. Una sola condizione però vigerà sulle domande rivolte all’ex tecnico di Juventus, Chelsea e Nazionale. Vale a dire, non saranno ammesse domande sul futuro del club nerazzurro e sul suo più in particolare. Si parlerà dunque solo ed esclusivamente di Inter-Roma, una gara alla quale almeno la formazione meneghina arriva sgombra da pressioni particolari. Il proprio obiettivo, Samir Handanovic e compagni lo hanno già raggiunto. Qualcosa in più si gioca invece i giallorossi, che cercano ancora la qualificazione per la nuova Conference League.

LEGGI ANCHE >>> Rebus finale Champions League: ecco dove si giocherà

La scelta di evitare qualsiasi deviazione su temi in questo momento parecchio scomodi per la società interista è il segnale inequivocabile che da parte dei vertici ci sia la volontà di non dare spazio a ricostruzioni o anche dichiarazioni forti di Conte che in passato si è già reso protagonista di alcune frecciate al club.
I tifosi nerazzurri restano quindi in trepidante attesa per comprendere cosa accadrà dopo lo scudetto conquistato.