La Juventus è una polveriera: “Lite dopo la batosta”

Paratici Nedved Agnelli a bordo campo
Paratici, Nedved, Agnelli (Getty Images)

Aria tesa in casa Juventus e arrivano indiscrezioni su un acceso battibecco avvenuto dopo la sconfitta casalinga contro il Milan

La Juventus non vive un momento felice: la sconfitta con il Milan ha dato il colpo di grazie ad un ambiente che già viveva un periodo particolarmente complicato. Tra la questione Superlega e i risultati in campo, il club bianconero sta attraversando la sua peggior stagione da un decennio. La zona Champions sembra fuggire via dalle mani di Andrea Pirlo che ieri è stato confermato nonostante il pesante ko nello scontro diretto con i rossoneri. Una sconfitta che ha portato anche ad altre ripercussioni nella società piemontese.

Ne parla la ‘Gazzetta dello sport’ che racconta di un diverbio acceso tra Pavel Nedved e Fabio Paratici. “La lite dopo la batosta, nel buio del parcheggio dello Stadium” scrive Fabiana Della Valle sul quotidiano rosa. Il rapporto tra i due dirigenti non è più solido come un tempo: furono proprio Paratici e Nedved, ad esempio, a spingere per l’addio di Allegri e l’arrivo di Sarri. Ora però le cose sono cambiate e i due dirigenti si trovano su fronti opposti.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Paratici
Paratici (Getty Images)

Juventus, diverbio Paratici-Nedved per Pirlo

Il nodo del contendere sarebbe la conferma di Andrea Pirlo dopo il ko con il Milan, caldeggiata da Andrea Agnelli. Nedved ha sposato la linea del presidente, mentre Paratici ha manifestato i suoi dubbi considerato il rendimento della squadra. Il CFO voleva dare una sterzata immediata, affidando la squadra a Tudor per provare in queste tre giornate la rimonta Champions.

LEGGI ANCHE >>> Il nuovo scambio a sorpresa che preparano Juventus e Barcellona

Ne è nata così un’accesa discussione, a voce anche alta nel parcheggio dello Stadium. Un diverbio sull’esonero (o meno) di Pirlo in questo finale di stagione. Un botta e risposta che alla fine ha visto prevalere la linea di Agnelli (e Nedved) ma che potrebbe lasciare strascichi per la prossima stagione. Il rinnovo di Paratici è sempre più lontano mentre il futuro di Nedved è legato a quello del presidente.