Udinese, Gotti ai saluti: spuntano i due papabili eredi

Luca Gotti a bordo campo
Gotti (Getty Images)

Per l’Udinese si prepara con ogni probabilità un nuovo ciclo. Luca Gotti è ormai ai saluti, spuntano due nomi che potrebbero prendere il suo posto.

La storia di Luca Gotti all’Udinese sembra ormai volgere al termine. Dopo due anni, quella del tecnico e la squadra friulana è un’avventura arrivata ai titoli di coda. Un rapporto durato più tempo del previsto, visto che l’ingresso del tecnico a stagione in corso due anni fa, che per alcuni avrebbe dovuto rappresentare soltanto una soluzione da traghettatore.

Invece Gotti è rimasto, portando anche a casa discreti risultati. Ad oggi, però, tutto sembra volgere al termine ed il club si sta già guardando intorno per capire come ottemperare all’addio. Nessuna rottura dolorosa o situazione spinosa, una fine che sembra trovare d’accordo entrambe le parti.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Paolo Zanetti cammina
Paolo Zanetti (Getty Images)

Udinese, spuntano due nomi per il post Gotti

La dirigenza friulana, insomma, si sta guardando intorno. Ripartire con un ciclo nuovo, un allenatore che possa valorizzare i giovani a disposizione ma anche, perchè, provare a puntare a qualcosa di più già dalla prossima stagione. Udine è una piccola piazza, ma pur sempre affascinata dalle sfide e possibile outsider anche per il grande lavoro fatto dal club nel corso di questi anni.

LEGGI ANCHE >>> Pirlo, valutazioni in corso: se esonerato, ‘un suo fratello’ lo sostituisce

E cosi, proprio in queste ore, cominciano a spuntare i nomi di possibili profili in grado di raccogliere l’eredità di Gotti. Secondo quanto riportato da Sportmediaset, uno dei nomi che rientrano nel mirino dell’Udinese è quello di Paolo Zanetti, che bene ha fatto sulla panchina del Venezia oggi finalista dei playoff di Serie B.

C’è, poi, anche la pista che porta a Rolando Maran. Dopo l’avventura poco esaltante con il Genoa, l’allenatore è ancora sotto contratto ma potrebbe liberarsi proprio per provare una nuova esperienza con l’Udinese. A fine anno sarà tutto più chiaro, e Udine potrà accogliere il suo nuovo allenatore.