Allegri-Real, si chiude ed arrivano due “regali” alla Juventus

Allegri sornione
Allegri (Getty Images)

Con l’approdo di Max Allegri in casa Real, potrebbero cambiare molte cose a Madrid. Per la Juventus si preparano due “regali”.

Non è ancora noto cosa ne sarà del futuro di Max Allegri. Tante le supposizioni, ipotesi su quella che sarà la squadra che accoglierà l’ex allenatore della Juventus e gli darà modo di misurarsi nuovamente sul campo dopo due anni di assenza dopo la fine dell’avventura con la Vecchia Signora.

Quelle che continuano a rincorrersi sono le indiscrezioni che vogliono il Real Madrid in cima alle squadre che hanno contattato Allegri per portarlo a sedere sulla propria panchina. Una soluzione paventata già due anni fa, ma che alla fine non si concretizzò. ‘Certi amori non finiscono. Fanno dei giri immensi’, cantava Antonelli Venditti, e cosi proprio per Allegri la soluzione potrebbe essere proprio quella di Madrid.

Anche la Juventus è stata accostata al tecnico toscano, anche se sembra improbabile un suo ritorno, anche per la società – almeno al momento – ha sempre confermato la fiducia a Pirlo. Sulla carta, poi tutto dovrà trovare conferma anche in futuro.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Isco in azione
Isco (Getty Images)

Allegri-Real, due regali alla Juventus

Tutto è ancora da verificare ed accertare, ma l’approdo di Allegri in quel di Madrid potrebbe cambiare tutte la carte in tavola. Florentino, infatti, potrebbe affidare proprio all’allenatore italiano una vera e propria rifondazione che in tanti si auspicano da tempo in casa Real.

LEGGI ANCHE>>> Juventus, cambia il futuro di Rabiot: ecco chi andrà via

E cosi sono diversi i giocatori che potrebbero salutare con l’arrivo di Allegri, due in orbita Juventus. Secondo quanto riportato da ‘DiarioGol’, infatti, Varane ed Isco sono due possibili partenti nel caso in cui Allegri diventi concretamente il nuovo allenatore.

La Juventus, ovviamente, monitora con grande attenzione quanto sta succedendo in casa Real, anche per quello che sarà il futuro di Zidane, altro allenatore accostato in queste settimane alla panchina bianconera.