La Juventus riparte subito: Agnelli ha deciso le strategie del dopo Paratici

Andrea Agnelli con Rita Guarino, allenatore della Juventus femminile
Andrea Agnelli (Getty Images)

Agnelli vuole far dimenticare i bocconi amari di questa stagione avviando subito il dopo Paratici, la Juventus ripartirà da Cherubini e Manna

La Juventus si appresta ad aprire un nuovo ciclo. Sia in campo, sia nelle scrivanie dirigenziali. La società del presidente Andrea Agnelli vuole ripartire in fetta dopo una stagione in cui sono emerse più ombre che luci rispetto agli standard ai quali i bianconeri hanno abituato i propri tifosi negli ultimi anni. Nonostante Andrea Pirlo, al suo primo anno in panchina, sia riuscito a conquistare Supercoppa Italiana e Coppa Italia, esiste grande rammarico in casa juventina. Il quarto posto strappato in extremis consentirà comunque alla Juventus di proseguire in Champions League (salvo decisione contraria da parte dell’Uefa).

Oltre alla vecchia guardia, farà le valigie anche Fabio Paratici. Una decisione già ufficializzata dal club bianconero che ora si prepara a comunicare le prossime mosse.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Cherubini a bordocampo con Agnelli, Nedved e Paratici
Cherubini, ultimo a destra (Getty Images)

Juventus, Agnelli ha scelto il dopo Paratici: aria di promozione per Cherubini e Manna

Fabio Paratici non farà parte del futuro della Juventus. Il dirigente piacentino chiude il suo percorso bianconero dopo undici anni. Per il prossimo capitolo, il club del presidente Agnelli è intenzionata a proporre una soluzione interna, come afferma il giornalista Gianluca Di Marzio.

La sostituzione di Paratici, infatti, avverrà attraverso la promozione di Federico Cherubini e Giovanni Manna.
Cherubini è entrato nel mondo della Juventus nel 2012, dopo l’ottimo lavoro svolto al Foligno. Negli ultimi mesi, precisamente da ottobre scorso, è diventato il Football Director bianconero. In precedenza si è occupato dei calciatori in prestito e poi del settore giovanile, prima di assumere un incarico all’interno dei quadri della formazione Under 23.

Insieme a lui ci sarà anche Manna, approdato sul pianeta Juventus a luglio 2019.
In quel caso, gli juventini ne fecero una descrizione dettagliata. Il dirigente ha acquisito il diploma di direttore sportivo nel 2017. In precedenza si è mosso nel mondo del calcio come talent manager e poi come club manager del Forlì prima dell’esperienza in Svizzera come team manager, talent manager e direttore sportivo tra Chiasso e Lugano. Alla Juventus ha svolto il ruolo di responsabile dell’Under 19 per poi essere promosso alla carica di direttore sportivo dell’Under 23.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, il mistero Ronaldo si infittisce con un altro post

Per ciò che concerne il prossimo ciclo, inoltre ci sarà un incontro con Pavel Nedved per discutere del futuro dell’ex calciatore ceco, da ormai tanti anni alla Juventus, prima da calciatore e successivamente da dirigente.