La promessa dello Spezia apre alle big: “È il momento delle scelte”

Giulio Maggiore porta palla
Giulio Maggiore (Getty Images)

Giulio Maggiore, centrocampista classe 1998 dello Spezia, è una delle rivelazioni di questo campionato.

Maggiore è un interno dinamico, di qualità, che sa sostenere le due fasi di gioco e in questa stagione ha realizzato anche cinque gol e tre assist. Giulio ha ben figurato contro le big, nelle vittorie dello Spezia contro Milan e Napoli, anche contro la Juventus nonostante la sconfitta.

Il suo rendimento attira anche l’interesse delle big del nostro campionato, ci sono due squadre soprattutto sulle sue tracce. Maggiore è nella lista della Roma di Mourinho, poi c’è l’Atalanta che lo segue da anni.

Il reparto in cui la formazione di Gasperini potrebbe chiedere qualche rinforzo è proprio il centrocampo che si è retto quasi completamente su Freuler e De Roon.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Maggiore porta palla
Giulio Maggiore (Getty Images)

L’apertura di Maggiore: “Ho dato tanto, è il momento delle scelte”

Il prezzo del cartellino di Maggiore oscilla intorno ai 10 milioni di euro, una cifra su cui sta facendo valutazioni importanti.

C’è anche l’apertura del capitano dello Spezia in un’intervista a Tuttosport: “Io il Totti della Roma? Sì, ci ho pensato… rimanere allo Spezia a lungo e fare un po’ come ha fatto Totti alla Roma, diventare un simbolo. Io però ho dato tanto, e ci sono momenti in cui devi fare delle scelte. Non so ancora cosa succederà, ma di certo se partirò, potrò solo ringraziare chi ha creduto in me davvero”.

LEGGI ANCHE >>> Roma, importante svolta in attacco: il nome grosso in entrata

Maggiore poi ha garantito i tifosi dello Spezia che il futuro del club sarà ottimo, con una squadra che ormai si è abituata alla massima serie. Tante parole importanti anche su Vincenzo Italiano, l’ha definito un allenatore che sa ragionare e dialogare sul calcio.

Nel contesto dell’Atalanta Maggiore potrebbe essere duttile, magari una soluzione tattica sia per la mediana che sulla trequarti. Ha gamba, qualità, intelligenza tattica e fisicità per calarsi in entrambe le posizioni, può fare sia il Freuler che il Pasalic per intenderci.

Maggiore intanto pensa alla fase finale dell’Europeo Under 21, lunedì 31 maggio è in programma la sfida contro il Portogallo, valida per i quarti di finale.