Allarme Inter: “Rischia di non vincere più per molto tempo”

Conte durante la sua ultima apparizione come allenatore dell'Inter
Antonio Conte (Getty Images)

Pistocchi si è mostrato perplesso sulla possibilità che l’Inter possa ripetersi ancora: il giornalista ha parlato di “enorme confusione”

Si prevedono tempi duri per l’Inter… Almeno a giudicare da ciò che ha detto il giornalista sportivo Maurizio Pistocchi, intervenuto in una diretta web del portale “Calciomercato.it”.
L’addio di Antonio Conte e il ridimensionamento che si prevede in seno al club del presidente Steven Zhang non lascia presagire nulla di buono per Pistocchi. Secondo lui, infatti, l’Inter potrebbe non affiancare nessun altro successo dopo quello ottenuto quest’anno. Il diciannovesimo scudetto dunque non sarebbe in questo caso accompagnato dal ventesimo, che darebbe anche la possibilità di aggiungere la seconda stella sulla maglia, come auspicato da tutti i tifosi nerazzurri. Il giornalista è stato tranciante.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Ranocchia con la maglia dell'Inter e la fascia di capitano al braccio
Ranocchia (Getty Images)

Inter, Pistocchi chiaro dopo l’addio di Conte: “L’Inter potrebbe non vincere più per diverso tempo”

I nerazzurri, neppure il tempo di finire di festeggiare, che si troveranno a dover gestire la separazione da Antonio Conte. Una circostanza analoga (o quasi) a quanto avvenne nel 2010, dopo la vittoria di Madrid in Champions League contro il Bayern Monaco. Quella volta, il popolo nerazzurro fu costretto a separarsi da José Mourinho, l’uomo capace di riportare sulla ribalta europea il club in quel momento di proprietà di Massimo Moratti. Ora, l’Inter rivive un’altra circostanza difficile da gestire a poche ore dalle celebrazioni scudetto. E Maurizio Pistocchi è stato abbastanza chiaro, specie alla luce degli altri risvolti societari: “Il tecnico era convinto invece di riuscire a mantenere i big attraverso il reperimento di risorse dettate dalla cessione dei calciatori che l’Inter ha parcheggiato altrove o che non sono state figure chiave di quest’annata. Ora i nerazzurri sono rimasti scoperti. Bisogna capire la reazione dei big in rosa che si trovano in nerazzurri perché fortemente voluti da Conte. Gli addii potrebbero anche fare un favore alla società. A mio giudizio prima che l’Inter ritorni a vincere passerà molto tempo. A meno ché non prenderà un top player per la panchina”.

LEGGI ANCHE >>> “Inter, Simone Inzaghi è la prima scelta”: i tifosi restano perplessi

Pistocchi è sceso ancora più a fondo: “Si sta vivendo una situazione delicata generata dalla pandemia ma c’è tanta confusione all’interno delle società. Mi sorprende ciò che è capitato all’Inter ma fino a un certo punto. E’ abbastanza raro che un allenatore che è riuscito a vincere uno scudetto dopo dieci anni chiuda il suo rapporto con un club. L’Inter parla di accordo consensuale ma Conte non era assolutamente d’accordo con il progetto che gli è stato prospettato da Zhang. I nerazzurri ha tanti calciatori dei quali non riesce a liberarsi perché hanno ingaggi alti, la società pensa anche al rinnovo di Ranocchia, che ha giocato poco in questi anni. Un segnale evidente della grande difficoltà che sta vivendo la società”.