Inzaghi, addio alla Lazio: “Bianco e celeste per sempre parte della mia anima”

Inzaghi rilancia la palla in campo
Simone Inzaghi, Lazio (Getty Images)

Simone Inzaghi lascia la Lazio per l’Inter: “Abbiamo lottato e vinto insieme. Questi colori sono e resteranno per sempre nel mio cuore”

“Con grande emozione voglio informarvi che il 30 giugno si concluderà la mia meravigliosa avventura con la Lazio. Ringrazio la società, il presidente, i giocatori e i tifosi che mi hanno accompagnato in questi splendidi 22 anni da giocatore e da allenatore. Abbiamo lottato e vinto insieme. Questi colori sono e resteranno per sempre nel mio cuore: il bianco e il celeste saranno per sempre parte della mia anima“. Con queste parole rilasciate all’Ansa, Simone Inzaghi ha certificato il suo addio alla Lazio. Nella giornata di domani, il tecnico piacentino sarà presentato come nuovo allenatore dell’Inter.

Un addio che arriva assolutamente inatteso dopo la cena della serata di ieri che sembrava certificare il legame fino al 2024 tra Inzaghi e il club di Claudio Lotito. L’accelerazione di questa mattina fino al raggiungimento della firma avvenuto nel tardo pomeriggio. l’Inter, quindi, si assicura il tecnico che era in scadenza con la Lazio.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

lotito
Claudio Lotito, presidente della Lazio (Getty Images)

Inzaghi-Lazio, più di vent’anni assieme

Lunghissima la storia tra Simone Inzaghi e la Lazio. Come lo stesso neo tecnico dell’Inter ha ammesso, sono più di vent’anni di legame tra campo e panchina. Tanti successi, tante cadute, tanto forte anche il legame con la tifoseria biancoceleste che mal ha digerito la decisione di Inzaghi di andare a ricoprire il ruolo di tecnico dell’Inter.

LEGGI ANCHE >>> Juve-Allegri, cambia tutto: Dybala resta, contatti per il rinnovo

Per Inzaghi si tratta di un upgrade contrattuale molto importante: il sostituto di Antonio Conte andrà a guadagnare circa 5 milioni di euro a stagione, più del doppio di quanto abbia offerto la Lazio per il rinnovo.