L’offerta che l’Inter non ha voluto neanche prendere in considerazione

Marotta
Marotta (Getty Images)

Assalto ai gioielli dell’Inter, ma la società nerazzurra è pronta a cedere soltanto a prezzi importante: l’offerta neanche presa in considerazione

L’Inter pronta a cedere ma soltanto al prezzo giusto. La necessità nerazzurra, ormai di dominio pubblico, di fare cassa, invoglia i grandi club europei. E’ assalto ai gioielli dello Scudetto ma strappare calciatori al club lombardo non deve essere vista come un’impresa semplice. Se ne sta accorgendo il Psg che da giorni è dato come ad un passo da Hakimi: l’Inter però tiene botta e non scende dalla sua richiesta di 80 milioni di euro, dilatando i tempi della trattativa.

Quella che la società nerazzurra non ha voluto neanche prendere in considerazione per Lautaro Martinez. Ne parla il ‘Corriere dello sport’ che spiega come, al momento, dalla Spagna per l’argentino sia arrivata una proposta ritenuta non accettabile. L’offerta di Simeone per il ‘Toro’ era di 40-50 milioni di euro, cifra decisamente lontana dai 90  che l’Inter è pronta ad accettare, se ce ne fosse la necessità di bilancio.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Lautaro Martinez
Lautaro Martinez (Getty Images)

Inter, no all’Atletico per Lautaro Martinez

L’offerta al ribasso dell’Atletico non è stata quindi presa in considerazione dall’Inter che non ha intenzione di svendere i suoi campioni. Necessità di bilancio non significa smobilitazione per la dirigenza nerazzurra che proverà a piazzare soltanto un grande colpo in uscita (Hakimi sempre il principale indiziato) e fare ulteriore cassa con gli esuberi.

LEGGI ANCHE >>> Inter, non solo Hakimi, le cessioni saranno addirittura tre

Resta così al momento difficile la cessione di Lukaku, corteggiatissimo in Premier League. Si è parlato di un Chelsea pronto a spendere anche 100 milioni di euro per riportarlo a Londra, ma il belga rappresenta il fulcro anche del progetto Inzaghi. Per questo è il meno cedibile tra i calciatori nerazzurri. Offerte saranno ascoltate per tutte, ma l’Inter non ha intenzione di farsi prendere per la gola.