Juventus, Cristiano Ronaldo sa già cosa pensa di lui Allegri

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo (Getty Images)

In casa Juventus tiene banco il futuro di Cristiano Ronaldo: telefonata chiarificatrice di Massimiliano Allegri

Prende forma la Juventus targata Massimiliano Allegri. Il tecnico toscano è stato oggi alla Continassa per un primo vertice durante il quale si sono tracciati gli scenari per il calciomercato. Tutti meno quello relativo a Cristiano Ronaldo. È scontato che sarà il portoghese a decidere quel che vorrà fare. La società è pronta ad ascoltare eventuali offerte, se CR7 dovesse decidere di andare via. Una cosa però è già certa: Allegri non ha nessuna preclusione sull’eventuale permanenza del numero 7 bianconero. Sarebbe questo il messaggio che lo stesso allenatore ha recapitato a Ronaldo nel corso di una telefonata tra i due.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Massimiliano Allegri
Allegri (Getty Images)

Juventus, telefonata Allegri-Ronaldo

A rivelare il contenuto del colloquio che c’è stato tra l’allenatore e il fuoriclasse lusitano è stato Paolo Bargiggia sul proprio sito. Il giornalista ha spiegato che Allegri ha tranquillizzato Ronaldo, smentendo le voci sulla sua presunta volontà di fare a meno di lui. CR7 potrà fare parte della Juve 2021/2022 ma essendo consapevole che non ci sarà alcun trattamento di favore nei suoi confronti.

LEGGI ANCHE >>> Juventus ‘scippata’: firma in arrivo e occasione persa

Niente posto assicurato, niente privilegi, in campo e fuori. Uno come gli altri, in una sorta di rivoluzione rispetto ai tre anni in cui ha vestito la maglia bianconera. Un cambio di prospettiva, se mai dovesse decidere di restare a Torino che ha come spiegazione anche la grande stima di Allegri in Morata: il tecnico lo vede come elemento centrale della sua squadra. Lui come Dybala per il quale l’allenatore spinge per la conferma. Servirà il rinnovo di contratto in scadenza nel 2022. Si capirà nelle prossime settimane, come si capirà anche per Ronaldo che però già sa cosa pensa di lui Allegri.