“Alla Juve è mancato l’entusiasmo”: la confessione del bianconero

Esultanza Juventus
Juventus (Getty Images)

Bonucci, dal ritiro con la Nazionale, ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa dove si è soffermato anche sulla Juve.

Tutti i tifosi stanno aspettando con ansia l’inizio degli Europei che avverrà il prossimo 11 giugno con la parta inaugurale tra Italia e Turchia. Dopo il blocco dovuto dalla Pandemia, c’è tanta voglia di rivedere una competizione per le nazionali.

Anche Leonardo Bonucci, dopo una stagione poco convincente con la maglia della Juventus, non vede l’ora che inizi l’Europeo. Il difensore ha spiegato il suo stato d’animo in conferenza stampa: “Non vedevo l’ora di rientrare. Juventus? Abbiamo fatto fatica e ci è mancato l’entusiasmo, visto che i risultati arrivavano e non arrivavano”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Bonucci sorride
Bonucci (Getty Images)

Bonucci dice la sua sulla Juventus

Il centrale si è poi soffermato sui trofei vinti dalla Juventus e su Andrea Pirlo: “Abbiamo raggiunto gli obiettivi minimi stagionali: due trofei e la qualificazione alla prossima edizione della Champions League. Pirlo? Ci sono stati dei problemi come può capitare a tutti, ma a Pirlo va dato il merito di aver gestito tanti campioni nello spogliatoio”.

LEGGI ANCHE>>>  È giá Juventus-Napoli: rissa tra Lozano e McKennie

Bonucci ha poi parlato del ritorno di Allegri e della sua positività al Covid: “Allegri? E’ stata la scelta giusta. Una volta che la società ha deciso di dire addio a Pirlo, è stato giusto richiaramare un allenatore come Allegri che sa cosa significa stare alla Juve. Dopo il Covid, l’ultimo mese e mezzo non è stato facile per me. Mi sono risentito me stesso in questi giorni e posso dare il mio contributo quando mi sento così”.