La priorità della Juventus di Allegri ha un nome e cognome (anzi due)

Massimiliano Allegri sorridente all'Allianz Stadium
Massimiliano Allegri (Getty Images)

L’Allegri bis parte dal centrocampo per sistemare la Juventus e riportarla a trionfare in Italia ed essere competitiva in Champions League.

Si tratta del reparto che ha subito maggiori trasformazioni nelle ultime due stagioni, soltanto Bentancur ha lavorato con Allegri. L’uruguagio è stato valorizzato dall’allenatore toscano che, però, lo considera una mezzala e non un profilo adatto a giocare davanti alla difesa.

Per il ruolo di play c’è la suggestione del ritorno di Pjanic in prestito dal Barcellona ma la priorità di Allegri è un centrocampista che alzi il livello dello spessore fisico.

I nomi da sogno sono due: uno tra Pogba Milinkovic Savic avrebbe la forza di cambiare la Juventus. Si tratta di due profili molto costosi, che al momento non sono alla portata ma le vie del mercato sono infinite.

Si tratta di una vecchia richiesta di Allegri, nell’estate del 2018 la Juventus acquistò Emre Can, che poi è stato ceduto al Borussia Dortmund.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Gabriel Jesus a contrasto con Kovacic
Gabriel Jesus (Getty Images)

Gabriel Jesus e Locatelli nei progetti della Juventus ma bisogna dare un occhio al bilancio

A centrocampo sono tutti esame, Arthur vuole convincere Allegri, Rabiot deve crescere nei movimenti senza palla, Ramsey sembra il più lontano dal progetto.

Manuel Locatelli piace tantissimo ma la valutazione sull’operazione è rimandata al post Europeo ma bisogna dare seriamente un occhio al bilancio per valutare ogni acquisto. Si parte da ciò che c’è in rosa, con Chiellini Dybala vicini al rinnovo.

L’aspetto finanziario è determinante, ovviamente cambierebbero tutti gli scenari con la partenza di Cristiano Ronaldo che libererebbe uno stipendio di 31 milioni di euro.

LEGGI ANCHE>>> Juventus, il “due di picche” da Madrid stavolta è definitivo

La Juventus cerca anche un attaccante per completare il reparto offensivo, oltre al rinnovo del prestito di Morata per un’altra stagione. Icardi rappresenta sempre un nome caldo ma l’ultima passione porta a Gabriel Jesus del Manchester City.

Se dovesse arrivare Kane dal Tottenham, potrebbe ridursi lo spazio per l’attaccante brasiliano e il Manchester City potrebbe valutare una formula particolare per il trasferimento: il prestito con diritto di riscatto.

Non c’è ancora una traccia per la trattativa ma gli intermediari sono già al lavoro per mettere in piedi quest’operazione.