Il silenzio che blocca l’Inter ed inizia a spaventare Zhang

Marotta
Marotta (Getty Images)

L’Inter attende novità sul fronte mercato ma è calato il silenzio sulle due trattative in uscita più importanti: il tempo stringe

Tutto tace e non è una buona notizia. L’Inter fa i conti con la frenata sulle due trattative che potrebbero sistemare i conti della società nerazzurra. I nomi sono quelli di Achraf Hakimi e Ivan Perisic, le società interessate tra le più rappresentative d’Europa: Psg e Chelsea per l’esterno marocchino, Bayern Monaco per quello croato. Il problema è che nessuno dei tre club si è avvicinato alle richieste dell’Inter: 80 milioni, abbassabili a 70, per l’ex Real Madrid, una decina per Perisic.

Sul fronte Hakimi – come si legge su ‘TuttoSport’ – non si registrano sostanziali novità. Il Psg è fermo all’offerta da 50 milioni più bonus, ben lontani dagli almeno 70 necessari per convincere l’Inter. Da Parigi è arrivato qualche altro abboccamento per provare ad allettare la società nerazzurra con delle contropartite (Paredes), ma con un nulla di fatto. Nulla anche da Londra dove il Chelsea è interessato al calciatore ma non ha ancora presentato un’offerta concreta.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Hakimi
Hakimi (Getty Images)

Inter, ferme le trattative per Hakimi e Perisic

Nessuna proposta anche per Perisic, nonostante gli approcci del Bayern Monaco e di altri club tedeschi (dall’Hertha Berlino a Eintracht Francoforte e Lipsia). Tutto tace e a 18 giorni dalla scadenza del 30 giugno non è un bel segnale per l’Inter. Di tempo per mettere in piedi un affare c’è ancora, ma il passare dei giorni mette fretta alla società meneghini.

LEGGI ANCHE >>> Inter, arriva l’annuncio: il pilastro della difesa sorride ad Inzaghi

Zhang ha fissato in almeno 70 milioni l’attivo di bilancio sul mercato e Marotta e Ausilio sperano in novità nei prossimi giorni. Anche perché senza cessioni è tutto fermo anche in entrata con le trattativa per i due Emerson (Royal e Palmieri).