L’Inghilterra scrive la storia degli Europei: doppio record contro la Croazia

Southgate dà la mano a Kane
Southgate dà la mano a Kane (Getty Images)

L’Inghilterra ha vinto per la prima volta la partita d’esordio agli Europei e fatto segnare il record di gioventù grazie a Bellingham

Doppio record fatto segnare dall’Inghilterra nella partita odierna contro la Croazia, vinta per 1-0. La Nazionale dei Tre Leoni, finora, non aveva mai ottenuto un successo nella gara di esordio degli Europei.

Non gli era capitato di vincere la prima nemmeno nell’edizione casalinga del 1996, in cui raggiunse le semifinali (miglior risultato in una rassegna continentale). Allora, la partita inaugurale contro la Svizzera terminò infatti 1-1.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Bellingham esulta dopo la vittoria
Jude Bellingham (Getty Images)

Inghilterra, Bellingham il più giovane esordiente agli Europei

E non è tutto: con l’ingresso in campo di Jude Bellingham (che ha preso il posto del capitano Harry Kane all’82’), l’Inghilterra ha fatto anche esordire il giocatore più giovane di sempre agli Europei.

Il talento del Borussia Dortmund, con i suoi 17 anni e 349 giorni, ha infatti battuto il primato detenuto dall’olandese Jetro Willems, che a Euro 2012 esordì a 18 anni e 71 giorni.

LEGGI ANCHE>>> Euro 2020, esordio ok dell’Inghilterra: Croazia sconfitta 1-0

Il record dell’inglese potrebbe, però, essere a sua volta superato a brevissimo. La Polonia ha infatti in rosa un altro 2003, Kacper Kozlowski, nato ad ottobre (mentre Bellingham diventerà maggiorenne questo mese).

Kozlowski è subentrato in entrambe le amichevoli disputate dalla Polonia a giugno, contro Russia e Islanda, e ha quindi serie possibilità di collezionare minuti in campo anche ad Euro 2020.