Dal fallimento italiano alla politica, il futuro dell’ex Ct

Ventura ai funerali di Astori
Gian Piero Ventura (Getty Images)

L’ex commissario tecnico Gian Piero Ventura può cambiare veste e da allenatore entrare in politica, divenendo assessore allo sport della città di Torino. 

Secondo quanto riferisce ‘La Repubblica’, potrebbe esserci un cambio di rotta nella carriera di Gian Piero Ventura. Il candidato sindaco alla città di Torino, Paolo Damilano, infatti, starebbe pensando di portare in politica l’ex ct della Nazionale italiana. In caso di vittoria del centrodestra, Ventura sarebbe nominato assessore allo sport.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Ventura entra in politica a Torino: l’indiscrezione

Ventura da ct dell'Italia
Gian Piero Ventura (Getty Images)

La notizia circola da diverse ore e nessuna delle parti coinvolte si è affrettata a smentire, ciò fa supporre che non sia così distante dalla realtà. Pare, infatti, che la trattativa sia in stato avanzato, anche perché tra Ventura e il candidato Damilano ci sarebbe un rapporto di amicizia e stima fin da quando l’allenatore dirigeva il Torino.

LEGGI ANCHE >>> Simone Inzaghi ha convinto il calciatore: resterà all’Inter

In pieno clima organizzativo della campagna elettorale sarebbe sorta la possibilità di collaborare al di là del calcio. Ventura in qualche modo è un passaggio importante della storia granata e il marchio d’acqua minerale, Valmora, è di proprietà della famiglia Damilano, ed è vicino alla società torinese da tempo come sponsor e fornitore. Se l’idea andasse in porto, ci sarebbe da discutere anche temi complicati come i vari impianti pubblici sportivi quale il Grande Torino, che ha obbligato il Comune a spese ingenti in occasione dell’ultimo anno. Ventura potrebbe essere un canale comunicativo importante tra il presidente Cairo e il prossimo sindaco.