L’Inter si rifà le fasce e compra dal campionato più ricco

Marotta osserva
Beppe Marotta (Getty Images)

L’Inter, in attesa di definire la cessione di Hakimi al Psg, lavora al suo sostituto. Nel mirino c’è Bellerin dell’Arsenal

L’Inter sulla fascia destra intende ripartire da Hector Bellerin. In attesa di definire la cessione di Achraf Hakimi al Paris Saint Germain (si attende entro oggi soltanto l’eventuale contro-offerta del Real Madrid), i nerazzurri hanno già iniziato a pensare al suo sostituto mettendo nel mirino lo spagnolo dell’Arsenal. L’operazione, in ogni caso, non si preannuncia facile. I Gunners, infatti, vorrebbero cederlo a titolo definitivo scartando l’ipotesi del prestito oneroso.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Bellerin in campo
Hector Bellerin (Getty Images)

L’Inter cerca il sostituto di Hakimi: c’è Bellerin nel mirino

L’amministratore delegato Beppe Marotta, come riportato dalla ‘Gazzetta dello Sport’, ha avuto un summit di mercato con il nuovo allenatore Simone Inzaghi il quale ha ribadito la necessità di avere un elemento di spessore nel ruolo. L’Inter a breve contatterà quindi ufficialmente l’Arsenal al fine di provare a trovare una soluzione in grado di accontentare tutte le parti in causa. Tra obiettivi c’è pure quello di rinforzare la fascia sinistra: il prediletto è Marcos Alonso ma il Chelsea non sembra disposto ad accettare soluzioni che prevedono il prestito. A disposizione ci sono circa 10 milioni di euro: non tantissimo. Anche qui, ci sarà da ragionare in maniera fantasiosa.

LEGGI ANCHE>>> Inter, il piano di Marotta per il ruolo di vice Lukaku e nuovo esterno destro

L’unica cosa certa, fin qui, è la partenza di Hakimi di cui ha parlato nelle scorse ore proprio Marotta. “Ci sono alcune formalità da sbrigare. Nel giro di un giorno si potrà arrivare alla conclusione di un trasferimento doloroso per noi, ma devo interpretare le linee guida della proprietà in un momento difficoltoso per noi e il calcio in generale. È quasi una mosca bianca essere riusciti a trasferire un calciatore solo per una contropartita economica. Vorremmo tanto non dover vendere altri giocatori e mantenere l’organico che ci ha dato tante soddisfazioni”.