Italia, dai cori per Spinazzola alle canzoni neomelodiche: l’aereo della gioia

Chiellini festeggia con i tifosi
Chiellini festeggia con i tifosi (Getty Images)

L’Italia stanotte è rientrata subito a Coverciano da Monaco di Baviera, nell’aereo gli azzurri hanno fatto festa grande con un pensiero per Spinazzola.

La dedica è per Spinazzola che contro il Belgio ha rimediato la rottura del tendine d’Achille della gamba sinistra. Il terzino sinistro della Roma è il migliore dell’Italia all’Europeo, il destino si è accanito su Spinazzola con questo maledetto nuovo infortunio.

La Nazionale ha voluto dedicargli la gioia per la qualificazione alla semifinale, Bernardeschi ha guidato il coro “Ole Ole Spina” attraverso l’interfono per portare l’affetto di tutti al terzino sinistro della Nazionale sconvolto dal brutto infortunio.

Quante emozioni nell’aereo della gioia, con Insigne mattatore di uno spogliatoio che ha trovato nella musica il collante fuori dal campo, dove sa esprimersi con una compattezza di squadra così forte che sembra un club abituato a stare insieme tutti i giorni.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Italia tutti in cerchio
Italia in gruppo (Getty Images)

Gli sfottò, la musica e i social: la festa della Nazionale per Spinazzola

La diretta su Instagram di Bonucci ormai è un appuntamento fisso della gioia post-partita della Nazionale. I social sono il terreno in cui i tifosi possono immergersi nella festa. Ieri sera si sono scatenati gli azzurri: dagli scioglilingua di Insigne alla musica che fa da padrona in più sfaccettature.

“Notti Magiche” è l’inno di quest’avventura, sottolinea il dolce legame con Italia ’90: Vialli e Mancini, l’Olimpico, il gioco propositivo che accomuna le due Nazionali. Stanotte in aereo gli azzurri l’hanno cantata a squarciagola, è un legame che emoziona anche perchè gran parte di questo gruppo non era neanche nato 31 anni fa.

È un’Italia a vasta rappresentanza meridionale, molto più variegata del passato, anche nei blocchi delle squadre. In un Paese costantemente diviso, la Nazionale è un esempio anche in quest’aspetto.

LEGGI ANCHE>>> Belgio-Italia, brutta tegola: l’azzurro esce in lacrime, si teme il peggio

Il legame è il divertimento, soprattutto in campo ma anche fuori. Un altro rito che accompagna l’Italia è “made in Insigne”, Lorenzo con il supporto dei napoletani Immobile e Donnarumma ha portato nelle emozioni del gruppo le canzoni neomelodiche.

Ma quale dieta, testo di Luca il sole di notte, sta invadendo l’Europa nei viaggi di questo gruppo meraviglioso che canta a squarciagola l’inno alle polpette e alla cotoletta. Ci si diverte e si sogna, guai a svegliarsi, sono tornate le bandiere sui balconi e le trombette ai gol dell’Italia.