Chiellini massacrato in Spagna: “Grottesco, ciò che ha fatto è umiliante”

Chiellini sorride
Giorgio Chiellini (Getty Images)

Josep Pedrerol nel corso del “Chiringuito de Jugones” ha criticato duramente Giorgio Chiellini per l’atteggiamento avuto prima dei calci di rigore con Jordi Alba.

Il capitano dell’Italia è stato protagonista di un siparietto al momento del sorteggio relativo ai calci di rigore. Chiellini con il sorriso ha definito “mentiroso” l’avversario che non ricordava l’esito del sorteggio così come l’arbitro Brych e, infatti, è stato tutto ripetuto.

L’esito è noto: Italia che calcia per prima, sbaglia con Locatelli, si tira sotto la curva degli italiani d’Inghilterra e si va in finale con il rigore decisivo di Jorginho.

Pedrerol ha stigmatizzato così Chiellini: “Quello che ha fatto è un’umiliazione a Jordi Alba, i colpi, gli schiaffetti, le spinte, che gli dica ‘mentiroso’… è stato grottesco. l’immagine colpisce, lo ha preso in braccio come se fosse un sacco di patate”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Chiellini abbraccia Jordi Alba
Chiellini abbraccia Jordi Alba (Getty Images)

Chiellini e l’interpretazione di Mourinho: “Non doveva tirare il rigore, non aveva pressione”

Chiellini è il leader per eccellenza del gruppo che ha raggiunto la finale dell’Europeo, la seconda nella vita di Giorgio che ha partecipato al 4-0 subito dalla Spagna nel 2012.

Josè Mourinho anche nella sua consueta rubrica per “Talk Sports” ha parlato della situazione di Chiellini: “Giorgio rideva perchè non doveva tirare il rigore, era il decimo su undici. Non aveva la pressione, era consapevole di aver fatto bene il suo lavoro, ora toccava agli altri”.

L’Italia s’aggrappa all’esperienza di Chiellini che contro Belgio e Spagna soprattutto è riuscito a farsi valere. Parliamo di un difensore che ha raggiunto quota 111 presenze in Nazionale ed è pronto anche a continuare la sua avventura alla Juventus.

LEGGI ANCHE >>> Spagnoli furiosi contro Chiellini: “Con Ramos non lo avrebbe mai fatto”

Nei mesi scorsi Chiellini valutava l’avventura in Mls, poi il ritorno di Allegri l’ha spinto a cambiare idea. Giorgio non potrà garantire continuità ma nei momenti importanti è una risorsa fondamentale, l’ha dimostrato proprio in questo Europeo.

Allegri lo sa ed è pronto a tirar fuori il massimo da un suo punto di riferimento nello spogliatoio. L’Europeo insegna che la coppia Bonucci-Chiellini fa ancora la differenza, l’Harvard della fase difensiva citando Mourinho.