Tris di moduli per la nuova Juventus di Allegri: c’è anche una novità

Allegri sulla panchina della Juventus
Massimiliano Allegri, Juventus (Getty Images)

Quale sarà il nuovo modulo della Juventus? Allegri valuterà il da farsi in vista delle prossime settimane, soprattutto dopo il ritorno di tutti i Nazionali dopo le vacanze: il 4-3-3 resta la soluzione più accreditata

La nuova Juventus di Allegri punterà forte su due moduli intercambiabili e pronti a essere utilizzati con costanza durante il corso della stagione. Allegri punterà forte sul 4-3-3. In difesa ci sarà spazio per Cuadrado nel ruolo di terzino destro, anche se il colombiano potrebbe essere avanzato in posizione di esterno alto d’attacco con l’inserimento di Danilo in fase difensiva.

Poche novità al centro della difesa, con De Ligt e Chiellini pronti a formare la coppia titolare, con Bonucci primo sostituto di entrambi. Occhio, però, al possibile passaggio al 3-5-2, con De Ligt, Bonucci e Chiellini in campo contemporaneamente per cercare di blindare la difesa e affidarsi a un atteggiamento più conservativo capace di sfruttare al meglio le ripartenze in contropiede, grazie soprattutto alle caratteristiche degli attaccanti bianconeri.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI! 

Allegri sorridente
Massimiliano Allegri (Getty Images)

La nuova Juventus di Allegri scenderà in campo con tre moduli differenti

4-3-3 come idea iniziale e 3-5-2 come valida alternativa per sfruttare al meglio lo strapotere difensivo bianconero. Con la seconda ipotesi, Chiesa e Cuadrado agirebbero sugli esterni a tutta fascia, mentre Dybala e Ronaldo occuperebbero il ruolo di attaccanti centrali.

LEGGI ANCHE >>> Mauro Icardi ha un’unica possibilità di tornare in Serie A

Infine, occhio alla terza variante tattica: Allegri potrebbe affidarsi anche al 4-2-3-1 con due mediani davanti alla difesa e Dybala alle spalle di un’unica punta. Sugli esterni offensivi, in questo caso, agirebbero Chiesa a sinistra e Cuadrado a destra.