“Il Covid è terribile”: la sventura del Newcastle senza portieri disponibili

Gayle e Fraser del Newcastle United
Gayle e Fraser del Newcastle United (Getty Images)

Il Newcastle si trova senza portieri dopo l’esplosione di un focolaio Covid. Darlow è addirittura finito in ospedale: “È stato terribile”

Il Covid continua a fare paura in Europa, con l’Inghilterra che presenta dati piuttosto alti relativamente ai contagiati. Tra questi, c’è anche il portiere del Newcastle United Karl Darlow che ha sicuramente passato dei momenti migliori.

Il 30enne, che si appresta a iniziare la sua sesta stagione alle Magpies, ha infatti raccontato a ‘Sky Sports’ di essere finito in ospedale.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Karl Darlow in allenamento
Karl Darlow (Getty Images)

Il Newcastle senza portieri per colpa del Covid

È stato abbastanza terribile – le parole di Darlow -. Sono dovuto andare in ospedale la scorsa settimana, ma ora sto lentamente migliorando nonostante mi senta ancora un po’ agitato. Questo dimostra che il virus è ancora in circolazione e che dobbiamo prestare molta attenzione”.

Non si tratta del primo giocatore del Newcastle che accusa sintomi gravi dopo aver contratto il Covid: anche Lascelles e Saint-Maximin furono costretti a un lungo stop a fine 2020.

LEGGI ANCHE>>> La Roma ha deciso, via il totem: cessione in Premier League

Il contagio di Darlow, tra l’altro, ha causato non pochi grattacapi al tecnico Steve Bruce, che si trova al momento senza portieri a disposizione. Il titolare Dubravka è infatti convalescente dopo un’operazione al piede, mentre gli altri due estremi difensori Gillespie e Woodman sono finiti in quarantena dopo essere stati a stretto contatto con Darlow.

“La situazione dei portieri potrebbe andare meglio” ha dichiarato l’allenatore con un pizzico di humour british. In ogni caso, il club del Nord Est dell’Inghilterra conta di recuperare qualcuno dei suoi numeri 1 prima dell’esordio in Premier League, previsto per il 14 agosto in casa contro il West Ham.