“Vuole giocare la Champions”: Milan, il primo passo devi farlo subito

Milan, Maldini riflette
Frederic Massara e Paolo Maldini (Getty Images)

Il Cska Mosca mette fretta al Milan, sulle tracce di Vlasic. Sull’argomento è intervenuto il direttore generale del club russo.

Ora o, probabilmente, mai più. Il Milan continua a sondare il mercato alla ricerca del sostituto di Hakan Calhanoglu, passato all’Inter dove si sta già mettendo in evidenza. I nomi della lista di Paolo Maldini e Frederic Massara sono tanti ma uno, in particolare, sta per svanire. Il tempo per intervenire c’è ma i rossoneri dovranno fare in fretta se vorranno mettere le mani su Nikola Vlasic.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Vlasic in campo
Nikola Vlasic (Getty Images)

Il Milan vuole Vlasic ma il Cska Mosca aspetta l’offerta giusta

Il Cska Mosca, club in cui milita il croato reduce da un buon europeo con la sua nazionale, non intende aspettare ad oltranza. A chiarirlo è stato il direttore generale Roman Babayev, intervenuto ai microfoni di ‘Sport 24’: “Nikola ha chiarito la sua posizione, vuole lottare per le competizioni europee. Ma volere e avere questa opportunità sono cose diverse. Il club deve ottenere un’offerta decente, ma finora non c’è stata nessuna offerta. C’era interesse e continua, ma non c’è nessuna offerta che soddisfa il club”. La prima mossa spetterà quindi al Milan, il quale sta valutando anche altri profili. 

LEGGI ANCHE >>> Milan, il colpo top dal Real si può fare: incontro in vista

La lista contiene i nomi di Josip Ilicic (Atalanta), Hakim Ziyech (Chelsea), Isco (Real Madrid) e James Rodriguez, escluso dal nuovo progetto tecnico dell’Everton. Il colombiano, in particolare, si è detto disponibile al trasferimento in Serie A. “Mi chiedono dove giocherò, non conosco la verità. È un argomento abbastanza complicato. Vediamo cosa succede. Vorrei giocare dove mi vogliono. Ho già giocato in tutti i campionati, mi manca l’Italia, la Serie A sarebbe una buona opzione. Non so se succederà in futuro”. James, arrivato lo scorso anno a Liverpool, ha siglato 6 gol e fornito 5 assist in 23 presenze. Non abbastanza per convincere il nuovo allenatore dei Toffees Rafa Benitez.