Decreto stadi, ora il calcio può finalmente sorridere

Il presidente FIGC Gabriele Gravina
Il presidente FIGC Gabriele Gravina (Getty Images)

Il governo ha dato il via libera al pubblico negli stadi fino al 50% della capienza effettiva, con disposizione dei posti a scacchiera

Via libera dal governo al decreto sul green pass per scuola, università e trasporti. Ma tra le decisioni odierne si segnala anche l’attesa svolta per quanto riguarda le manifestazioni sportive.

Il Consiglio dei ministri, dopo aver acquisito il parere favorevole del comitato tecnico-scientifico, ha dato infatti l’ok alla riapertura degli stadi in zona bianca al 50% della capienza effettiva, con disposizione dei posti a scacchiera.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

La cerimonia di apertura di Euro 2020 all'Olimpico
La cerimonia di apertura di Euro 2020 all’Olimpico (Getty Images)

Stadi, ok del governo al 50% della capienza effettiva

Per accedere, ovviamente, sarà necessario il green pass. Ulteriori linee guida verranno diffuse nel prossimi giorni dal Dipartimento per lo Sport, guidato da Valentina Vezzali.

Notizie positive anche per gli impianti al chiuso, la cui capienza massima, per quanto riguarda gli spettatori, è stata alzata dal 25% al 35%.

LEGGI ANCHE>>> Il piano da 500 milioni che può cambiare per sempre la Serie A

Tornando agli stadi, e quindi al calcio, è stata accolta la linea sostenuta con forza da FIGC e Lega. L’ultimo decreto aveva infatti fissato la capienza massima per gli impianti all’aperto al 50%, ma sempre mantenendo un metro di distanziamento tra gli spettatori. La capienza reale era quindi del 25-30%, una percentuale ritenuta fortemente penalizzante dai club.

Con la nuova normativa, le società calcistiche (e non solo) potranno invece approcciarsi alla prossima stagione con un minimo di ottimismo sulla ripresa degli incassi da botteghino.