La cifra che l’Inter spenderà per sostituire Lukaku ai tifosi non piacerà

Giuseppe Marotta
Giuseppe Marotta (Getty Images)

Per Romelu Lukaku al Chelsea sembra ormai questione soltanto di (poco) tempo: si lavora al sostituto e spunta la cifra da reinvestire

Questione di tempo, anzi di poco tempo. Lukaku al Chelsea sembra ormai cosa fatta e all’Inter non resta che trovare il sostituto del belga. Caccia aperta ma con quali prospettive? L’interrogativo sta accompagnando queste convulse ore di mercato: se il Chelsea metterà sul piatto davvero 130 milioni di euro, quanti saranno reinvestiti per garantire ad Inzaghi un sostituto all’altezza delle aspirazioni nerazzurre? L’interrogativo trova una prima risposta nelle pagine dell’edizione odierna della ‘Gazzetta dello Sport’.

Si parte dalla cifra che incasserà il club lombardo: della somma totale che sarà offerta da Abramovich, 39 milioni sono per il residuo ammortamento dell’acquisto dallo United, il 6% è destinato proprio al club di Manchester ed un altro 5% per il contributo di solidarietà previsto dalla Fifa. Di quel che resta poi una parte dovrà essere utilizzata per mettere apposto i conti e l’altra reinvestita per il nuovo bomber.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Steven Zhang
Steven Zhang (Getty Images)

Inter, per il dopo Lukaku a disposizione 40 milioni

Secondo quanto riferisce la ‘Gazzetta dello Sport’, le ultime indiscrezioni parlano di 40 milioni di euro messi a budget per il nuovo attaccante. Una cifra che, se confermata, renderebbe complicato arrivare agli obiettivi indicati come principali, Zapata e Vlahovic. Per il colombiano l’Atalanta chiede 50 milioni, mentre la Fiorentina potrebbe convincersi a cedere il giovane serbo a fronte di un’offerta non inferiore ai sessanta milioni.

LEGGI ANCHE >>> Inter, dopo Lukaku un’altra batosta: due di picche per il sostituto

In questo caso diventerebbero di attualità le ipotesi low cost: da Scamacca del Sassuolo a Belotti, in scadenza con il Torino, o ancora Jovic che il Real Madrid potrebbe cedere in prestito.