Inter, quella frase di Inzaghi che oggi fa infuriare tutti

Simone Inzaghi pensieroso
Simone Inzaghi (Getty Images)

Romelu Lukaku può lasciare l’Inter nei prossimi giorni: una notizia che smuove gli equilibri ed anche le promesse fatte a Simone Inzaghi, neo allenatore nerazzurro. 

È trascorso circa un mese dalla presentazione di Simone Inzaghi come nuovo allenatore dell’Inter e già potrebbe generarsi una riflessione importante se si raffrontano le sue dichiarazioni con gli ultimi avvenimenti. Dopo la cessione di Hakimi, infatti, potrebbe lasciare i nerazzurri anche Romelu Lukaku, riferimento tra i più importanti per la squadra e ciò comporterebbe un grande cambio negli equilibri nonché disillusione, almeno ai nastri di partenza.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Inter, la cessione di Lukaku contro la promessa fatta a Inzaghi

Lukaku esulta dopo un gol con l'Inter
Romelu Lukaku, Inter (Getty Images)

Durante la conferenza stampa, al suo “primo giorno”, Inzaghi era intervenuto così sul calciomercato: “Mi è stato detto che i calciatori più importanti resteranno all’Inter. Young è andato via, gli esterni sono molto importanti ed Eriksen non sarà disponibile. Siamo al lavoro per trovare sostituti all’altezza. Della partenza di Hakimi eravamo già al corrente, dolorosa ma preventivata. Era richiesto da tutta Europa, sono stati bravi i direttori a portarlo all’Inter. La squadra rimarrà competitiva, come si è visto con Calhanoglu, operazione non semplice”.

LEGGI ANCHE >>> “Sarebbe fantastico”: l’agente del dopo-Lukaku sogna l’Inter

Proprio così: l’addio di Hakimi era già stato preventivato. La società aveva lavorato a una grande e necessaria cessione per fare cassa e ripartire con gli elementi presenti in rosa. Tuttavia, cambio lo scenario. La decisione di cedere Lukaku già è di per sé un contrasto tra le idee della società proprietaria e l’indirizzamento della dirigenza, ma potrebbe essere comunque inevitabile per la decisione di Zhang. In tal caso delusione inevitabile ma ripartenza assicurata: c’è già Duvan Zapata che attende. Si sa che in tempi di calciomercato, fidarsi è bene e non fidarsi è sempre meglio.