Allegri lo aveva elogiato, ma ora può andare al Milan: “Lo stipendio è alto”

Esultanza di gruppo Juventus
Esultanza di gruppo Juventus (Getty Images)

Giungono conferme sull’interesse del Milan nei confronti di Aaron Ramsey, e soprattutto sulla volontà della Juventus di cederlo, nonostante le parole di Allegri. 

Dopo la vittoria contro il Monza in occasione del ‘Trofeo Berlusconi’, il tecnico della Juventus, Max Allegri, si era espresso positivamente sull’apporto di Aaron Ramsey alla causa bianconera. Nei giorni caldi, in cui incalza il calciomercato e anche l’inizio del campionato, l’allenatore aveva in parte chiuso al ritorno di Miralem Pjanic, dando priorità proprio al gallese: “Il mercato lo fa la società. Se Ramsey ci convince giocando davanti alla difesa, può diventare importante. In fase d’interdizione già è bravo, ha le geometrie”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Dalla Juventus al Milan: Ramsey può trasferirsi

Ramsey in Fiorentina-Juventus
Aaron Ramsey, Juventus (Getty Images)

Queste parole però potrebbero rivelarsi insufficienti di fronte alle prospettive che aprono i trasferimenti. In particolar modo il giornalista Sandro Sabatini ai microfoni di ‘Mediaset’ ha commentato la possibilità che Ramsey passi dalla Juventus al Milan: “È vero che i rossoneri sono interessati. Grazie al Decreto Crescita il contratto da 8 milioni di euro sarebbe più morbido, non potrà essere un prestito secco. Ci vorrebbe almeno un diritto con obbligo di riscatto. Per questo motivo la trattativa non è semplice“.

LEGGI ANCHE >>> Bomba Inter: il post Lukaku può arrivare dalla Juventus

Per sferrare il colpo, il Milan ha bisogno di realizzare prima la cessione di Jens Peter Hauge all’Eintracht Francoforte, dopodiché vorrà puntare su un trequartista affidabile. Al momento i club sono alla ricerca dell’accordo per chiudere la trattativa: l’intesa dovrebbe essere di 12 milioni di euro per il prestito con obbligo di riscatto. Non appena sarà ufficiale, s’incalzerà per Ramsey.