Roma e Lazio, 36 anni dopo può succedere di nuovo

Sarri
Maurizio Sarri (Getty Images)

Si profila un’incredibile trattativa tra Lazio e Roma, una cosa che non succede da quasi cinquant’anni: il calciatore ha già detto sì

L’ultima volta fu nel 1985, 36 anni fa. Ora potrebbe ripetersi quello che i tifosi di Roma e Lazio non si augurano mai: il trasferimento di un calciatore da un alto all’altro del Tevere. Di doppi ex le due società ne hanno avuto diversi, ma pochi quelli che hanno avuto il ‘coraggio’ di trasferirsi direttamente da un club all’altro della Capitale. Potrebbe succedere ora con Pedro: l’attaccante spagnolo è fuori dai piani di Josè Mourinho e la Roma non aspetta altro che una sua cessione. Sarri, invece, lo ha individuato come possibile rinforzo per il proprio attacco, destinato a perdere Correa.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Pedro
Pedro (Getty Images)

Lazio, idea Pedro dalla Roma

L’ultimo calciatore a fare il passaggio del Tevere è stato Astutillo Malgioglio che lasciò la Roma nel 1985 per trasferirsi alla Lazio. Ora Pedro potrebbe fare la stessa cosa. Lo spagnolo, attualmente fuori rosa in giallorosso, avrebbe già dato il suo assenso al trasferimento, come si legge su ‘Il Messaggero’. L’ex Chelsea sarebbe una richiesta precisa di Sarri che attende altri esterni per il suo 4-3-3.

Ora la Lazio dovrà trattare con la Roma, cosa che non accade in pratica da un quarto di secolo. I biancocelesti vorrebbero Pedro senza sborsare soldi, nonostante un contratto in scadenza nel 2023, approfittando del ruolo di esubero dello spagnolo. Bisognerà capire la risposta della Roma che andrebbe a rinforzare la grande rivale.