La frase di Donnarumma che farà arrabbiare i tifosi del Milan

Donnarumma in campo
Gianluigi Donnarumma (Getty Images)

Donnarumma parla del suo addio al Milan, spiegando di avere ambizioni ed obiettivi differenti rispetto a quello del rossoneri.

Del Milan, parole sue, resterà “per sempre tifoso”. Ma per diventare più forte ed inseguire trofei internazionali (uno in particolare) ha scelto di abbandonarlo: “La vita è fatta di scelte, avevamo ambizioni diverse”. Gianluigi Donnarumma, arrivato a parametro zero al Paris Saint Germain con in bacheca i titoli di Campione d’Europa e migliore giocatore del torneo, ha raccontato in che modo ha vissuto la sua separazione dai colori rossoneri e cosa lo ha spinto ad andare via.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Maldini deluso
Paolo Maldini (Getty Images)

Donnarumma parla del suo addio al Milan

Lo ha fatto, attraverso un’intervista concessa al ‘Corriere dello Sport’ nel corso della quale il portiere ha parlato dei suoi obiettivi e di quanto, evidentemente, fossero differenti da quelli fissati da Paolo Maldini e dalla dirigenza milanista. “Otto anni non si dimenticano, ma avevo bisogno di cambiare per crescere, per migliorare e diventare il più forte. Avvertivo – ha detto Donnarumma – la necessità di nuovi spazi, di nuove realtà. Giocatori bandiera? Possono esserci ma club e giocatore devono condividere gli stessi programmi, avere ambizioni e prospettive simili”.

LEGGI ANCHE >>> “Rinuncia a un mese di stipendio”: Milan, affare fatto

La decisione di andare via è stata sua. “Le scelte professionali le ho sempre prese da solo, la mia famiglia – tutti sportivi praticanti – mi ha sempre lasciato campo libero e mi ha sostenuto. La stessa cosa ha fatto Mino. Lui rispetta la volontà dei suoi assistiti al cento per cento”. Per il portiere si era parlato di un interessamento della Juventus, che poi però non si è concretizzato anche a causa delle cifre legate all’operazione. Ora Donnarumma è pronto a fare incetta di titoli con il Psg, dove a sorpresa giocherà insieme a Lionel Messi. “Un autentico colpo di teatro”.