Allegri deluso dopo Udinese-Juventus fa una rivelazione in diretta

Max Allegri dirige la Juventus
Max Allegri, Juventus (Getty Images)

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, ha commentato in tv il pareggio contro l’Udinese, ottenuto dai friulani in rimonta.

Partita da brividi, soprattuto sul finale. La Juventus aveva il match in pugno contro l’Udinese, ma dal 50′ in poi è tutto cambiato. I friulani hanno portato la sfida sul 2-2 con Pereyra e Deulofeu, mentre Ronaldo al 94′ ha mancato una grande occasione. Non l’esordio sognato per Massimiliano Allegri, che chiude la prima con l’amaro in bocca. Ai microfoni di ‘DAZN’ il tecnico è intervenuto così.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Udinese-Juventus, le parole di Max Allegri

“La partita è stata buona, il calcio è anche questo. Possono succedere cose inaspettate, dovevamo fare un pochino meglio nel secondo tempo, ma eravamo in controllo. L’imprevisto non abbiamo saputo gestirlo, dobbiamo imparare in fretta, ci servirà di lezione”, è intervenuto così Allegri all’emittente.

Allegri dà indicazioni alla Juventus
Max Allegri, Juventus (Getty Images)

LEGGI ANCHE >>> Dybala non basta alla Juventus, il Bologna soffre contro la Salernitana

Su Locatelli il tecnico ha dichiarato: “Può giocare sia da play che da mezzala, è un po’ indietro di condizione, tra l’altro Ramsey oggi ha fatto una buona partita davanti alla difesa. La prestazione è stata buona, ma nel calcio serve vincere. Conta solo quella cosa. Bisogna imparare a gestire velocemente l’imprevisto”.

Il tecnico poi ha risposto a un’indiscrezione: “È vero che volevo Barzagli nel mio staff, ma non aveva ancora voglia. È entrato Padoin che è veramente bravo e sono molto contento (sorride, ndr)”. Infine è intervenuto su Ronaldo: “Cristiano sta bene, ci ho parlato. Vedendo l’inizio della stagione, le condizioni di tutti, pensando alla partita, gli ho detto di venire in panchina e che nel secondo tempo ci sarebbe stato bisogno di entrare. Lui si è messo a disposizione”.