Atalanta, la frase di Percassi a cui non crede nemmeno lui

Percassi Atalanta
Percassi (Getty Images)

Dopo un inizio di stagione a rilento il patron dell’Atalanta Percassi ha usato sorprendenti parole per ‘mantenere basse’ le aspettative.

L’Atalanta di Giampiero Gasperini ha iniziato la stagione con qualche difficoltà di troppo. La società nerazzurra ha fatto 4 punti nelle prime due gare, ma la squadra faticava a girare e anche nella prima vittoria contro il Torino in tanti hanno sottolineato i demeriti del club bergamasco.

Intervenuto ai microfoni dell’Eco di Bergamo il patron della società rivelazione degli ultimi anni Antonio Percassi ha parlato degli obiettivi stagionali del club e per certi versi ha utilizzato parole inaspettate.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Gasperini Atalanta
Gasperini (Getty Images)

Le parole di Percassi sul futuro dell’Atalanta

Il presidente nerazzurro ha parlato cosi: “Non si possono fare tragedie come quella dopo il pareggio contro il Bologna, non bisogna dimenticare chi siamo. La prima cosa per noi è mantenere i conti in ordine, anche se a mio parere ci siamo rinforzati”.

LEGGI ANCHE >>> Buffon lancia un messaggio a Donnarumma e all’Italia

Poi il patron Percassi spiega le sue motivazioni: “Bisogna pensare che l’Atalanta non è una realtà che può vincere lo scudetto. Non cambieremo le nostre abitudini, per prima cosa il nostro obiettivo è arrivare in fretta ai 40 punti e salvarci. Solo poi potremo pensare a puntare a confermarci in Europa”.