Barcellona, che schiaffo a Ceferin: “La Superlega c’è, sarà uno spettacolo”

Laporta durante la presentazione di Aguero al Barcellona
Joan Laporta, Barcellona (Getty Images)

Le dichiarazioni di Joan Laporta, presidente del Barcellona, sulla Superlega in risposta alla continua opposizione da parte della UEFA, attraverso Ceferin. 

La tempesta più grande che ha dovuto attraversare il calcio mondiale nell’ultimo anno e mezzo non è direttamente la pandemia, bensì la fondazione della Superlega. La sua affermazione è stata un fulmine, che col tempo non è riuscito ancora a riassorbirsi del tutto poiché il movimento sopravvive con Barcellona, Real Madrid e Juventus.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Superlega, Laporta ignora Ceferin e riafferma il movimento

Ceferin durante gli Europei
Ceferin, UEFA (Getty Images)

Il presidente della UEFA, Aleksander Ceferin, non ha mai perso l’occasione per ostacolare e smorzare il cammino delle “ribelli” e per condannare pubblicamente questo gruppo indipendente, che intende prescindere dalle organizzazioni preesistenti. Durante l’assemblea dell’ECA, infatti, ha definito la Superlega come una “disgrazia” e ha invitato i club a mantenersi uniti contro un nemico comune.

LEGGI ANCHE >>> “Sono incredibilmente deluso”: per il calciatore della Juventus sono guai

Tuttavia, le tre società ancora coinvolte non sembrano patire le osservazioni né le eventuali minacce della UEFA e infatti Joan Laporta, presidente del Barcellona, in occasione di un’intervista a ‘Onze’, ha dichiarato: “Il progetto è ancora vivo. Tutte le pressioni e i tentativi di sanzioni sono andati a vuoto. Molti club c’invitano ad andare avanti perché conviene anche a loro e non c’è niente che la UEFA possa fare per impedircelo. Hanno chiuso le pratiche avviate e le sanzioni contro i club inglesi sono rimaste senza effetto. Sarà una competizione molto allettante, anzi la più allettante al mondo, e molti club ne trarranno vantaggio”.