“Sconvolgerebbe il calcio”: il duro comunicato contro la FIFA

FIFA
FIFA (Getty Images)

La proposta della FIFA di giocare i mondiali ogni due anni è stata fortemente contestata: il World Leagues Forum si oppone con decisione.

Da tempo si parla della proposta della FIFA di porre i Mondiali a scadenza biennale. L’ipotesi però è stata fortemente criticata, dal momento che il rischio potrebbe essere quello di sovraccaricare i giocatori, che hanno già un’agenda fitta di impegni. Sulla posizione contraria si è posto anche il World Leagues Forum, ovvero l’associazione delle leghe professionistiche nel mondo.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

FIFA
FIFA (Getty Images)

World Leagues Forum contario alla proposta della FIFA sui Mondiali

Oltre a snaturare il senso della competizione, l’idea dei Mondiali da disputare ogni due anni, e non più ogni quattro, comporterebbe problemi a livelli di calendari. La FIFA, però, secondo l’associazione non è autorizzata a prendere alcuna decisione senza il consenso di tutte le parti in causa. Il World Leagues Forum ha, perciò, divulgato in merito anche un comunicato ufficiale.

LEGGI ANCHE >>> “Non ascoltare le pecore”: Immobile, la doppia frecciata dai compagni

Così si è espresso: “Il World Leagues Forum si opporrà a qualsiasi proposta di tenere la Coppa del Mondo di calcio ogni due anni e diluire i valori storici e tradizionali di una competizione che significa tanto per tifosi e giocatori. La Coppa del Mondo è un evento sportivo simbolico e unico. La leadership della FIFA non può essere in grado di trasformare qualcosa di eccezionale in un evento banale puramente per servire i propri interessi a breve termine”.

LEGGI ANCHE >>> DIRETTA Italia-Lituania: segui la partita LIVE

“Una Coppa del Mondo biennale – continua il comunicato – sconvolgerebbe negativamente l’economia del calcio e minerebbe il benessere dei giocatori in un calendario già sovraccarico. Le leghe richiedono discussioni complete e trasparenti in modo che il calendario del calcio, possa essere concordato da tutte le parti coinvolte. La FIFA non sia autorizzata a prendere decisioni unilaterali“.